Ambiente, Fraleoni Morgera (M5s): «Energie rinnovabili motore del futuro Fvg»

«Necessario revisionare sia il Piano energetico regionale (Per) che il Bilancio energetico regionale (Ber)»

«In Friuli Venezia Giulia il futuro è qui davanti a noi, manca soltanto la volontà politica di entrarci. Per noi del MoVimento 5 Stelle le energie rinnovabili sono quel “motore” che ancora oggi molti non hanno il coraggio di accendere. Vogliamo finalmente dire basta a nuove centrali a combustibili fossili (che sono ormai superati) e sappiamo bene che è necessario fermare la costruzione di rigassificatori e centraline idroelettriche, laddove queste ultime risultino troppo impattanti per un territorio già molto sfruttato». Il candidato del MoVimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Fvg Alessandro Fraleoni Morgera interviene su un tema di estrema attualità. 

«Le iniziative regionali da mettere in atto in termini energetici prima di tutto dovranno focalizzarsi sul risparmio energetico: ciò tocca l'efficienza dei sistemi industriali e di quelli di riscaldamento e raffreddamento, quella dei mezzi di trasporto privati e pubblici ma anche quella degli elettrodomestici delle case. Nuove tecnologie sono necessarie in ogni settore: non è più tempo di restare indietro rispetto agli altri Paesi, in Europa e nel mondo - sottolinea Fraleoni Morgera -». 
«Certi sistemi energetici - continua - sono obsoleti e pericolosi e questo rischia di arrecare danni in futuro all'ambiente ed alle popolazioni che vivono in prossimità di tali impianti. Promuovere a livello locale tecnologie nuove e decentralizzate che facciano uso di risorse rinnovabili spingerà la produzione (e trasformazione) d'energia che potrà così essere scambiata/recuperata tra gli stessi cittadini: la diffusione di micro-impianti di produzione a fonti rinnovabili sostenibili disincentiverà i grandi impianti e massimizzerà lo scambio sul posto. In montagna, nello specifico, bisognerà assolutamente rivedere i canoni di quelle grandi centrali già operative nella nostra Regione».
«Il programma M5S per il Friuli Venezia Giulia è quello di aumentare gli incentivi per le ristrutturazioni in modo da permettere l'innalzamento della classe energetica delle case. I parchi fotovoltaici consentiranno di abbattere i costi dell'energia senza consumare nuovo suolo grazie a diverse forme di concessione di superfici (già edificate) a vantaggio degli enti locali. Sosterremo tutti quei soggetti privati e pubblici che fanno ricerca e sviluppo nel campo delle fonti energetiche rinnovabili: in caso di impianti a biomasse vegetali o animali li ammetteremo solamente se in grado di non usare combustibili provenienti da colture in competizione con quelle ad uso alimentare e con capacità più bassa di 250 kW. Non ultimo - conclude Fraleoni Morgera - faremo una revisione del Piano Energetico Regionale (Per) e del Bilancio Energetico Regionale (Ber), prevedendo precise fasce di rispetto negli strumenti di pianificazione per la difesa dei centri abitati in occasione della costruzione di centrali energetiche di qualunque tipologia».
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Coronavirus: arriva la mappa dei contagi in FVG, interattiva e suddivisa per comuni

  • Coronavirus in Fvg: rallentano i contagi e i decessi, guarite 102 persone

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento