Classifica qualità della vita, Bertoli (FI): «Esatta fotografia delle condizioni della città»

Lo rileva in una nota Everest Bertoli, Capogruppo Forza Italia:«Trieste emerge come un modello d'eccellenza - dice Cosolini -, dove con un sistema innovativo ed efficiente riusciamo a migliorare la qualità della vita del richiedente asilo. Mentre la qualità della vita dei nostri concittadini peggiora di anno in anno»

«È l’esatta fotografia delle condizioni della città così come è stata ridotta dopo quattro anni e mezzo di amministrazione Cosolini, e rappresenta per il Centrodestra un punto di partenza per una risalita che, supportata da interventi seri e radicali, può ridare quella dignità e qualità della vita che i nostri concittadini meritano».

Lo rileva in una nota Everest Bertoli, Capogruppo Forza Italia. bertoli everest-2

«Trieste - continua Bertoli -  emerge come un modello d'eccellenza - dice Cosolini -, dove con un sistema innovativo ed efficiente riusciamo a migliorare la qualità della vita del richiedente asilo. Mentre la qualità della vita dei nostri concittadini peggiora di anno in anno, in modo del tutto evidente con questo Sindaco. Trieste: c'era una volta l'amministrazione di centrodestra e la città era stabilmente nei primi posti per qualità della vita e poi, dal 2011, l'amministrazione Cosolini. Basta ricordare i dati dal 2009 ad oggi per capire quali gravi danni, quale disastro per la città hanno rappresentato questi quattro anni e mezzo dell'amministrazione Cosolini. Qualità della vita: nel 2009 eravamo primi, nel 2010 quarti, nel 2011 quarti, nel 2012 quinti, nel 2013 dodicesimi, nel 2014 ventottesimi ed ora arriva il crollo definitivo al trentaquattresimo posto».

«Siamo arrivati - conclude - al capolinea di questa Giunta e del Sindaco Cosolini che ormai non riesce ad arginare i tanti problemi che affliggono Trieste. Tra aumenti spropositati delle tasse, disagi sui servizi  scadenti che i cittadini subiscono sulla propria pelle ogni giorno ed, addirittura, il 102° posto per quanto riguarda la microcriminalità, l'ultimo posto per i giovani imprenditori ed il penultimo posto per le imprese registrate hanno trasformato l'ex isola felice in una città decadente e senza futuro. A Cosolini è bastato un mandato per distruggere tutto ciò che faticosamente era stato costruito dall'amministrazione precedente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benzina in Slovenia: da oggi costa ancora meno

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Studi legali migliori d'Italia, due triestini nella classifica di Forbes

Torna su
TriestePrima è in caricamento