Rapina a San Giacomo, Matteoni (FdI): «Maggiori controlli nelle zone periferiche della città»

«Lanciamo nuovamente l'appello al prefetto affinché vengano aumentate le forze di polizia»

«Apprendo ora la notizia della rapina a mano armata avvenuta in un negozio a San Giacomo e il mio pensiero va alla commessa del negozio che grazie a Dio è uscita indenne da questo terribile episodio» dichiara Nicole Matteoni, vice segretario provinciale di Fratelli d'Italia.
«Più volte Fratelli d'Italia Trieste ha ribadito che servono maggiori controlli nelle zone periferiche della città, manifestando pure nelle zone critiche come quella in piazza Libertà. Ci sono interi rioni di Trieste che devono essere presieduti maggiormente dalle forze dell'ordine e ancora una volta lanciamo l'appello al prefetto affinché vengano aumentate le forze di polizia in città» - continua la Matteoni.
«Il tessuto commerciale di Trieste - spiega - ha la sua forza soprattutto nella piccola media impresa, negli artigiani, nei piccoli commercianti che in un periodo economico sfavorevole continuano a lavorare con costanza e professionalità per mantenere in piedi le proprie attività garantendo così posti di lavoro. Se ora ci mettiamo anche le rapine a mano armate come ci aspettiamo che gli imprenditori continuino a lavorare sul territorio? Come pretendiamo che i lavoratori possano svolgere i loro doveri se devono aver paura di esser aggrediti? Spero che dopo questi ripetuti episodi di aggressioni e violenze, questo appello non rimanga a vuoto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

Torna su
TriestePrima è in caricamento