Migranti, Bertoli (FI): «Una follia dirottare le navi Ong nei porti del Nord»

«Smentite di rito di Serracchiani, ma il Partito Democratico da che parte sta?»

«La vicenda dell'apertura dei porti del Nord (tra i quali quello di Trieste) alle navi delle Ong dimostra ulteriormente lo stato confusionale in cui versa il Governo Nazionale incapace di gestire un fenomeno, ampliato attraverso l'apertura insensata delle frontiere». Queste le dichiarazioni del consigliere di Forza Italia Everest Bertoli.
«È una follia - prosegue -l'ipotesi che le navi delle Ong che prendono a bordo migranti nel Mediterraneo siano dirottate verso i porti del Nord Italia. Invece di bloccare le partenze si decide di sparpagliare gli sbarchi a livello nazionale. L'Europa chiude i porti, noi ne apriamo di nuovi».

«Al di là delle smentite di rito del Presidente Serracchiani quello che lascia sconcertati è la posizione del Partito Democratico e del suo Segretario Regionale in Consiglio Comunale».
«Ieri sera - conclude Bertoli - abbiamo presentato una mozione per esprimere la contrarietà del Consiglio Comunale di Trieste a tale ipotesi e gli unici consiglieri a sfilarsi non votando a favore di tale richiesta sono stati i Consiglieri del Pd. A questo punto è lecito chiedersi ma il Partito Democratico da che parte sta?».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Coronavirus: arriva la mappa dei contagi in FVG, interattiva e suddivisa per comuni

  • Coronavirus in Fvg: rallentano i contagi e i decessi, guarite 102 persone

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento