Protezione civile, Riccardi:"18 mila euro per la tutela dei beni culturali"

La somma è stata stanziata per rendere operativo l'accordo tra la Protezione Civile regionale e la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio finalizzato a creare una task force per la tutela dei beni culturali in caso di calamità e interventi in emergenza

"Un impegno economico apparentemente minimo, per un risultato enormemente straordinario". Il vicegovernatore con delega alla Protezione Civile, Riccardo Riccardi, commenta così lo stanziamento, deliberato dalla Giunta regionale su sua proposta, di 18 mila euro per rendere operativo l'accordo tra la Protezione Civile regionale e la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio finalizzato a creare una task force per la tutela dei beni culturali in caso di calamità e interventi in emergenza.

"Si tratta di dare energia alla convenzione triennale sottoscritta lo scorso settembre - ha spiegato Riccardi - per consentire ai volontari di ricevere la formazione necessaria per essere in grado di effettuare gli interventi minimi di salvaguardia sui beni culturali che siano messi in pericolo durante situazioni di emergenza".

Le risorse messe a disposizione serviranno a fronteggiare l'acquisto di materiali specifici per l'attività come dispositivi di protezione individuale, materiali per la pulizia, gli imballaggi e il trasporto di oggetti delicati, ma anche a garantire il supporto logistico e il rimborso alle associazioni di volontariato che collaborano alle attività per la copertura delle spese impreviste necessarie alla buona riuscita degli interventi.

La task force di volontari che si verrà a creare, quindi, saprà operare per la messa in sicurezza di beni culturali in supporto ai tecnici. La formazione prevede l'acquisizione delle nozioni fondamentali sulla normativa in vigore nel settore dei beni culturali e le competenze operative per saper effettuare il recupero, la messa in sicurezza, l'imballaggio, il trasporto di beni storico artistici, nonché la formazione nel compilare la modulistica per il rilievo dei danni ai beni mobili e per l'accompagnamento di opere recuperate ed oggetto di spostamento.

Potrebbe interessarti

  • Dieta low carb, eliminare o sostituire i carboidrati nella nostra alimentazione?

  • Cucina di mare a Trieste, dove e perché mangiare pesce

  • Lenti a contatto, le cattive abitudini che danneggiano la salute dei nostri occhi

  • Rinnovo patente b, procedure e documenti necessari

I più letti della settimana

  • Squalo Mako di 4 metri avvistato in Croazia

  • Schianto contro il guardrail nella notte, morto un motociclista

  • Squalo nell'Adriatico, parla l'esperto: come non finire nelle fauci di un Mako

  • Trieste-Lussinpiccolo in aliscafo: dal 29 giugno al via i collegamenti

  • Blitz dei NAS nella pizzeria La Caprese, multe per oltre 7000 euro

  • Pugni e calci in via Machiavelli: due feriti a Cattinara

Torna su
TriestePrima è in caricamento