Sappada, Riccardi (Fi): «Soddisfazione per il voto finale»

«Si conclude un iter che riconosce i legami storici, culturali, linguistici della comunità con le sue radici friulane»

«Forza Italia del FVG saluta con soddisfazione il ritorno di Sappada alla sua patria naturale, il Friuli. Si conclude un iter che riconosce i legami storici, culturali, linguistici della comunità con le sue radici friulane». Lo dichiara il capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Riccardo Riccardi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Dopo dieci anni - prosegue il consigliere - fatti di lotte, impegno, delusioni e speranze è arrivata la sola conclusione che questa comunità meritava: il riconoscimento del diritto di poter decidere per il proprio futuro. Noi registriamo il voto di oggi coerenti con il lavoro che in Fvg abbiamo fatto ed è sintetizzato dalle posizioni espresse in Consiglio regionale e dal nostro coordinatore regionale, l’onorevole Sandra Savino, la quale con coraggio ha votato alla Camera a favore del provvedimento. Un grazie a tutta la comunità e ai suoi rappresentati per l’esempio di correttezza e di determinazione che hanno dimostrato. Bentornati», conclude Riccardo Riccardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • Dall'altra parte del confine, parlano i titolari delle gostilne slovene: "Situazione disastrosa"

Torna su
TriestePrima è in caricamento