← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Segnalazioni : No allo sfratto dell'oasi felina !!!!!!

~~Faccio mio l'appello " Segnalazione " sotto forma di : La lettera del giorno pubblicata sul quotidiano locale condividendo tutto lo scritto dalla prima al ultima parola .
Cociani e il Gattile , quella dedizione merita rispetto !
A firma di Bianca Di Beaco .
Aggiungo rispondendo all'appello (allegato ) che gira in rete e indice un assemblea pubblica indetta dal comitato " no al mercato ortofrutticolo in via Brigata Casale " indetto giovedì 29 maggio ore 20.00 al Porteriato Sociale via Grego 48 .
Trasferire il mercato ortofrutticolo in via Brigata Casale significa :
- CEMENTO AL POSTO DEL VERDE
- AUMENTO SPROPOSITATO DEL TRAFFICO E DELLO SMOG
- INQUINAMENTO ACUSTICO CON INSOPPORTABILI RUMORI NOTTURNI IN VIA GREGO
- ELIMINAZIONE DELL'OASI FELINA E DELL'AREA CAMPER

Noi diciamo NO !!!!

PARTECIPA ANCHE TU ALL'ASSEMBLEA
E FIRMA LA PETIZIONE
CONTRO LO SPOSTAMENTO .

Io , ci sarò ed invito le persone che anno conosciuto le meravigliose e compiante Miranda Rotteri Margherita Hack che tanto si sono spese per il bene dei nostri amici animali ad intervenire numerosi ! Grazie Claudio

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di agostino
    agostino

    ~~Anche oggi 26 maggio 2 segnalazioni sul quotidiano locale oasi felina 1 " Esempio di civiltà " oasi felina 2 " I gatti rimangono lì "  

  • Avatar anonimo di sandra
    sandra

    bravo claudio io ci sarò giovedi

  • Avatar anonimo di serio
    serio

    ~ Ecco l'esempio chiaro e limpido dei nuovi barbari dei nuovi Attila dei giorni nostri certi decisionisti senza sal in testa che se in Comun a palazzo cheba .    

  • Grazie Claudio per le tante informazioni sempre puntuali .Giovedì in via Grego farò di tutto per esserci e contribuire con una mia firma alla sacrosanta causa a favore del gattile e mi piace pensare ... anche a favore di Miranda e Margherita ....certa che da lassù , approveranno ! Dico anche che la lotta per i mici non ha colore politico sono bene accetti tutti quanti la pensano che il mercato ortofrutticolo in quella zona vicino alle case e con una viabilità simile diventa pericoloso in quel sito sfrattando il gattile ... Ringrazio anche io il consigliere comunale Menis per il fattivo e concreto interessamento , in attesa che la giunta si pronunci , peraltro rilevo che i 2 consiglieri di M5S , sono riconosciuti anche dai loro avversari politici come due persone serie che si occupano fattivamente per il bene dei loro concittadini .

  • Cari lettori di questo sito mi piace segnalare l’interessamento del consigliere comunale Paolo Menis contro lo sfratto del nostro amato gattile presentata il 15 maggio 2014 avente come oggetto : TRASFERIMENTO MERCATO ORTOFRUTTICOLO . Che interroga il Sindaco o l’assessore competente di sapere Quanti incontri e quali altri strumenti di partecipazione sono stati attivati prima di individuare la soluzione prospettata . Speriamo anche che essendo in tanti magari raccogliendo le firme come il comitato" No al mercato ortofrutticolo in via Brigata Casale "intende raccogliere in particolare nell'assemblea , riunione di giovedì 29 maggio alle ore 20.00 in via Grego 48 ( Borgo S. Sergio ) al porteriato sociale . Chi può ed è interessato al problema intervenga non dobbiamo mollare o delegare magari agli altri , ognuno metta il suo mattoncino a favore del gattile .

  • Avatar anonimo di mariapia
    mariapia

    ~~          Dal sito : animali ed animali AnimalieAnimali.it / news / Animali / Il Gattile di Trieste rischia di non avere un futuro Il Gattile di Trieste rischia di non avere un futuro Riceviamo e pubblichiamo l'accorato appello del Presidente Giorgio Cociani. 21 maggio 2014   Abbiamo ricevuto da parte di Giorgio Cociani, Presidente del Gattile di Trieste, tanto amato anche dall'astrofisica Margherita Hack, tra le fondatrici, questo accorato appello per salvare la struttura a rischio chiusura. Il Sig. Cociani, ci ha mandato questo appello con la cronostoria di quanto si è fatto fino ad oggi in una struttura efficente e ottimamente funzionante che rischia di non avere un futuro. Nel 1996 si adibisce una proprietà privata a gattile, per ricovero e cura di gatti randagi.(www.ilgattile.it) Dotatosi di ambulatorio veterinario, autorizzato dall'ASS, il gattile partecipa alla campagna di sterilizzazione in convenzione coi comuni di Trieste, Duino-Aurisina, Muggia. Nel 2002 si costituisce l'associazione Il Gattile con socia fondatrice Margherita Hack, ONLUS dal 2003. Nel 2006 il Comune individua , su nostra sollecitazione, un terreno di sua proprietà da adibire a Oasi Felina, gestita dal Gattile in convenzione. Tale convenzione prevede cura, mantenimento dei gatti, manutenzione del sito completamente a nostro carico. Inaugurazione dell'Oasi dopo rinvii, rincari, ecc. nel 2007. Il costo finale dell'operazione è stato di Euro 120.000,00 di cui Euro 2.000,00 contributo del Comune, Euro 10.000,00 contributo Fondazione CRTrieste, saldo dell'Associazione. Al momento ospitiamo circa 150 gatti, la maggior parte dei quali trasferiti all'Oasi su ordinanza del Sindaco. A parte la fatica e l'impegno quotidiano che svolgiamo consapevoli del nostro ruolo di volontari, negli ultimi due-tre anni abbiamo avuto difficoltà a dialogare con l'Ufficio Zoofilo, ed anche ottenere il contributo per le sterilizzazioni. Infatti, annualmente  300 interventi circa sono a nostro carico. Lunedì 28 aprile, leggo sul quotidiano locale l'affermazione del sindaco Cosolini: il mercato ortofrutticolo verrà trasferito in via Brigata Casale al posto del parcheggio dei camper (nostro confinante). Solo nelle ultime righe l'Assesore Dapretto dichiara "Troveremo...alternative...pure per il gattile che ricade nella medesima area." A dir poco esterefatto, cerco invano di parlare con qualche responsabile del Comune, per accertarmi della veridicità della notizia,  la conferma mi arriva scritta venerdì 2 maggio, da parte dell'Assesore. Intanto si sono mosse emittenti di TV locali, la stampa e rappresentanti comunali d'opposizione. Poi c'è stato un mio incontro con il Sindaco e l'Assessore, ai quali ho esposto le mie perplessità e preoccupazioni. Hanno preso l'impegno di allestire altro sito idoneo, senza che la nostra attività subisca interruzioni e sul Piccolo del 16 maggio è apparso un articolo rassicurante con titolone "Ortofrutta, un trasloco senza traumi per il Gattile". In modo che qualsiasi nostra rimostranza ci si rivolga contro. Ma solo chi è completamente ignaro del problema può affermare che il trasloco di 150 gatti possa avvenire senza traumi! E tutto il nostro impegno in anni di lavoro? "Sabato 14 giugno per commemorare Margherita Hack daremo il nostro premio, anzichè ad una persona, virtualmente alla nostra Oasi e Vi prego aiutateci a mantenere in vita il nostro splendido giardino, tanto amato da Margherita Hack, mai rimpianta abbastanza.", dichiara Giorgio Cociani. Cordiali saluti e tante grazie per l'attenzione Giorgio Cociani  

  • Avatar anonimo di francesco
    francesco

    ~~ Dal sito : il gattile Onlus Associazione Civile L’oasi felina di Trieste La realizzazione dell’Oasi Felina, in seguito dedicata a “Miranda Rotteri”, è stata, se possibile, più travagliata del Gattile di via della Fontana, anche se l ‘idea di adibire un grande spazio recintato e protetto dove trasferire le colonie di gatti che perdono all’improvviso il loro habitat, causa apertura di cantieri di lavoro, o altro, fu accolta dai rappresentanti comunali , con entusiasmo.   L’oasi felina di Trieste dedicata a “Miranda Rotteri” 2010 Con l’allora Assesore, con delega all’Ufficio Zoofilo, Lorenzo Spagna, spalleggiato dalla direttrice d’Area Giuliana Cicognani, si fecero diversi sopralluoghi per individuare il terreno adatto, cosa non facile per tutte le norme da rispettare.   L’accordo verbale era che il Comune di Trieste avrebbe offerto il terreno in comodato gratuito, oltre a 2.000 Euro di contributo, e l’Associazione trovato i fondi necessari per completare l’opera, con il sostegno della CRTrieste che elargiva 10.000 Euro. Bisognava costruire un recinto “a prova di gatto”, tettoie e ricoveri, ed allacciarsi alla rete elettrica e idrica. Grazie all’architetto Davio Fabris che apprestò il progetto, gratuitamente, occupandosi pure di tutti i permessi necessari, nel gennaio 2006 potemmo annunciare l’avvio dei lavori, in una vasta area fra il capannone del Pattinaggio Artistico e Borgo San Sergio. I primi giorni di marzo la ditta Transdok, che aveva presentato un preventivo di 65.000 Euro, iniziò lo scavo per il recinto. Dopo pochi giorni il quotidiano locale intitolò un articolo: “Partiti e subito rinviati i lavori del nuovo gattile di via Costalunga”. Era successo che i residenti, seppure non vicini al sito, spalleggiati dalla Circoscrizione, si erano opposti al progetto. Il sindaco Dipiazza intervenne personalmente e si stabilì di spostare l’oasi di circa 150 metri. Cosa tutto sommato irrilevante, se non per il fatto che si erano già spesi quasi 20.000 Euro. I lavori si protraevano, lievitando i costi, mentre si presentava l’urgenza di trasferire i primi gatti, stanziali nell’area dell’ex caserma Beleno, ed anche per questo si giunse (14 ottobre 2006) all’inaugurazione  di un sito incompleto, disadorno, che suscitò non poche critiche. Dopo l’autorizzazione da parte dell’Azienda Sanitaria, giugno 2007, arrivarono i primi gatti, portati dai cinovigili del Canile, ed il giorno dopo trovammo uno squarcio nella rete di cinta, provocato da cesoie! Chi la dura la vince, recita un vecchio motto, e gattari coriacei abbiamo tenuto duro, convinti che l’oasi felina era il completamento del gattile sanitario di via Fontana, ed uno spazio bellissimo e consono al benessere dei nostri piccoli amici pelosi. A testimonianza di ciò, maggio 2009, Licia Colò arrivò all’Oasi con la troupe di RAI 3 per dedicarci un bel servizio televisivo. Al momento l’oasi felina ospita 150/160 gatti su 1.650 mq., area raddoppiabile, appena i fondo dell’Associazione lo permetteranno  

  • Avatar anonimo di luigi
    luigi

    Grazie claudio per il volantino postato dandoci la possibilità di essere informati ! Io Luigi ma anche mia moglie Sonia e la famiglia di mia figlia col genero saremmo presenti giovedì 29 maggio per firmare e sentire ciò che il comitato avrà deciso , grazie ancora e saluti luigi

Segnalazioni popolari

Torna su
TriestePrima è in caricamento