Max Mandusic è oro nel salto con l’asta agli assoluti di Bressanone

Il 21enne della Trieste Atletica, nella finale dell'asta uomini rinviata ieri per pioggia, conquista conquista il suo primo titolo italiano assoluto.

È il primo titolo italiano assoluto per Max Mandusic in una finale dell’asta su due giornate e ripresa al mattino, dopo l’interruzione di ieri a 4,80.Il 21enne della Trieste Atletica rischia l’eliminazione proprio a questa quota ma riesce a salvarsi con il terzo e ultimo tentativo, poi nessun problema a 4,95 e 5,05, mentre è l’unico a superare 5,15 sempre alla prima prova e riscatta la delusione degli Europei U23 (out senza misura in qualificazione). Rimasto da solo in gara, un errore a 5,25 prima del 5,30 riuscito che dà maggiore sostanza al suo risultato vincente, quindi tre nulli a 5,42 quando ricomincia a piovere. Secondi a pari merito Eugeniu Ceban (Atl. Libertas Orvieto) e il ventenne Andrea Marin (Atl. Vicentina), quarto lo junior Ivan De Angelis (Fiamme Gialle), tutti a 5,05. Tre nulli di entrata invece per Alessandro Sinno (Aeronautica) a 4,95, valicata alla seconda prova dal capolista stagionale Luigi Robert Colella (Fiamme Gialle) che esce di scena a 5,05.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Va a sbattere contro un cassonetto, brutto incidente in strada di Fiume

  • La Slovenia fa dietrofront: le frontiere apriranno gradualmente

  • La giunta "riscrive" il calendario delle feste: la Liberazione sarà il 12 giugno

Torna su
TriestePrima è in caricamento