Vela: dopo gli optimist il trofeo Baron Banfield prosegue a settembre con gli over 60

Per avvicinare attraverso lo sport generazioni diverse e sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’assistenza agli anziani non autosufficienti e ai malati di Alzheimer

Archiviato il primo evento dello scorso fine settimana con le regate optimist (cadetti e juniores), il Trofeo Baron Banfield 2018 dà appuntamento a settembre sullo stesso campo di regata dello Yacht Club Adriaco per la seconda e decisiva sfida di questa regata assolutamente unica.

La speciale formula della Baron Banfield, oltre alle singole classifiche di classe, prevede l’incrocio dei risultati ottenuti dai giovanissimi velisti dell’optimist con quelli degli equipaggi over 60 che saranno protagonisti nella regata dell’8 settembre prossimo; gli stessi velisti della classe optimist saranno a bordo delle imbarcazioni a chiglia facendo parte dello stesso equipaggio. La formula prevede altresì degli specifici “rating” legati sia all’età dell’imbarcazione, sia all’età complessiva dell’equipaggio.

Al di là dell’aspetto puramente agonistico il Trofeo Challenge Baron Banfield (la cui classifica nella classe optimist ha premiato nella regata di domenica scorsa Lisa Vucetti tra i cadetti e Lorenzo Coretti tra gli juniores, con le veliste dello Yacht Club Adriaco Eugenia Schiavon e Gaia Fabris sul podio juniores) vuole esprimere un doppio messaggio; avvicinare attraverso lo sport (e in particolare in una disciplina che non conosce età come la vela) generazioni diverse e sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’assistenza agli anziani non autosufficienti e ai malati di Alzheimer, ossia i campi di riferimento dell’attività della Associazione Goffredo de Banfield che, dal 1988, opera a Trieste con questa missione e che ha nello Yacht Club Adriaco, da sempre, uno dei propri sostenitori e ambasciatori.

L’associazione fondata per volontà di Maria Luisa e Raffaello de Banfield in memoria del padre e attualmente presieduta da Emilio Terpin, quest’anno festeggia i 30 anni di vita e, sino ad oggi, ha garantito supporto a oltre 12.000 persone, promuovendo parallelamente la sensibilizzazione su queste tematiche anche attraverso iniziative di invecchiamento attivo, attività culturali e sportive.
Tutto il ricavato delle regate del Trofeo Challenge Baron Banfield viene devoluto all'Associazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo Yacht Club Adriaco conta sul supporto dei partners Samer &Co.Shipping, Pacorini e New Life.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento