Antifascisti contro Casapound: "Non rivogliamo lo squadrismo in Viale" (FOTO)

Partita oggi da piazza Oberdan la manifestazione “Apriamo i porti, chiudiamo Casapound”, contro l'apertura della sede del movimento neofascista in via san Zaccaria. Nel mirino dei manifestanti anche le politiche del Governo relative all'immigrazione e sostenute da Comune e Regione

Partita oggi da piazza Oberdan la manifestazione “Apriamo i porti, chiudiamo Casapound”, contro l'apertura della sede del movimento neofascista in via san Zaccaria. All'inizio assiepati sotto il portico del palazzo del Consiglio regionale i manifestanti, coordinati dal collettivo “Trieste antifascista-antirazzista”, sono partiti in diverse centinaia nonostante una pioggia incessante alle 15 del pomeriggio. (Qui il VIDEO della partenza).

Nel mirino dei manifestanti anche le politiche del Governo relative all'immigrazione e sostenute da Comune e Regione. Tra la pluralità di vessilli delle associazioni aderenti anche un paio di bandiere con la stella di Tito e alcune recanti la scritta No Tav.

Non permetteremo che la zona del Viale XX settembre ridiventi un posto da cui far partire squadrismo e odio razziale – è stato detto alla partenza dagli organizzatori -, e non vogliamo rimanere impassibili di fronte al lento sterminio di massa nel Mediterraneo (citando Erri De Luca, ndr), dove per ragioni politiche ci si rifiuta di salvare vite umane. Come i partigiani gappisti ci opporremo all'orrore nazifascista che sta avanzando”. Il corteo procederà verso via Ghega, via Roma, Corso Italia e infine Piazza Goldoni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • In carcere 18enne per l'accoltellamento di scala dei Giganti, parte della gang del "Kalashnikov"

  • Topi, muffa e sporcizia in un bar di via Carducci: sequestrati gli alimenti

  • Incidente sulla curva Faccanoni: un ferito

  • Decreto Clima, arriva il bonus rottamazione 2020

  • Giovanni Gargiulo è Mister Trieste 2019

Torna su
TriestePrima è in caricamento