Fedriga a Conte: "L'impegno della Regione verso lo Stato va rivisto"

Il Governatore del Friuli Venezia Giulia ha incontrato il Presidente del Consiglio dei Ministri durante la visita privata tenutasi al castello di Miramare. ""L'apertura del presidente del Consiglio a un confronto serio e propositivo è un ottimo punto di partenza"

"Ho illustrato al presidente la situazione economica del Friuli Venezia Giulia, in relazione alla negoziazione che stiamo portando avanti con il Governo, facendogli capire che gli sforzi compiuti dalla nostra Regione sono stati molto pesanti: ad oggi corrispondiamo infatti quasi 800 milioni di euro l'anno allo Stato centrale, su un bilancio prossimo ai 5,5 miliardi. Un impegno che va rivisto al fine di garantire certezze alle nostre capacità di spesa". Lo ha riferito Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli Venezia Giulia, al termine del suo odierno incontro con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte al Castello di Miramare, tenutosi a margine della sottoscrizione tra Governo, Regione e Soprintendenza di un'intesa sull'abbattimento delle barriere architettoniche e la piena fruibilità di parco e museo anche ai portatori di disabilità. Il Primo Ministro è stato in visita a Trieste, dove nel pomeriggio ha partecipato ai lavori del 51esimo incontro nazionale delle ACLI. 

Gli accordi Stato - Regione

"Allo stato attuale - ha spiegato Fedriga - ogni norma nazionale può incidere sulle nostre risorse, mentre il nostro obiettivo è far sì che tali decisioni avvengano in pieno accordo con la Regione. Ferma restando dunque la necessità di garantire sostenibilità al bilancio nazionale, non possiamo nemmeno ignorare le legittime richieste di in una realtà come il Friuli Venezia Giulia, che ha sempre dimostrato di saper utilizzare bene le risorse a disposizione". "L'apertura del presidente del Consiglio a un confronto serio e propositivo - ha riferito Fedriga - è un ottimo punto di partenza per mettere in sicurezza i bilanci degli anni a venire e poter dunque effettuare la necessaria programmazione in termini di investimenti".

Il discorso davanti ai cattolici

Il bando periferie

"Quanto al Piano Periferie - così ancora il governatore - il professor Conte ha già assicurato che i progetti messi in cantiere verranno finanziati. Ogni polemica, artatamente montata ignorando la pronuncia della Corte Costituzionale sull'utilizzabilità dei fondi stanziati dal precedente esecutivo nazionale, appare dunque superata da un lato dalla disponibilità del Governo, dall'altra dallo sblocco dell'avanzo di bilancio che, in Friuli Venezia Giulia, consente ulteriori margini di manovra a Regione e Comuni per quasi 400 milioni di euro". Il Presidente del Consiglio ha toccato poi anche durante l'incontro pomeridiano alla stazione Marittima il discorso sul piano delle periferie. 

Immigrazione

In tema di immigrazione, Fedriga ha infine espresso apprezzamento per un Governo che "ci ha prestato un'enorme attenzione" e ha colto l'occasione per ringraziare Forze dell'ordine e Corpo forestale regionale per l'impegno profuso. "Dai dati in nostro possesso - ha sottolineato - da quando è partita l'operazione congiunta di controllo del territorio, abbiamo registrato una riduzione degli ingressi dal 70 all'80%".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Droga in via Settefontane: arrestato spacciatore 23enne

  • Cronaca

    A giugno ministri da mezza Europa a Trieste

  • Cronaca

    Scabbia all'Itis, la direzione: "Portata da altre strutture"

  • Cronaca

    Delibera urbanistica sul Porto Vecchio, una questione complessa

I più letti della settimana

  • Rapina e sparatoria a Opicina, ladri ancora in fuga

  • Guida ubriaco e si schianta contro auto dei Carabinieri

  • Schianto auto-scooter davanti a piazza Unità: 19enne all’ospedale (FOTO)

  • Schianto sulla Costiera: ferito un ciclista

  • Lieve scossa di terremoto sul Carso

  • Camper incendiato nel nuovo parcheggio sopra "Il Giulia" (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento