Investimento in piazza Libertà, morto sul colpo

La vittima si chiamava Roberto Gabrielli ed era nato nel 1950. L'incidente mortale si è verificato poco dopo le 5 di questa mattina nella zona tra la piazza della stazione centrale e via Pauliana. Il tassista ha chiamato immediatamente i soccorsi ma non c'è stato nulla da fare

La zona dove si è verificato l'investimento

Stava camminando tra piazza Libertà e via Pauliana questa mattina poco dopo le 5, quando è stato investito da un taxi ed è morto sul colpo. La vittima è Roberto Gabrielli, triestino del 1950. Secondo la Questura, al momento dell'incidente si trovava presumibilmente in mezzo alla strada, anche se sono in corso le verifiche per stabilire l’effettiva dinamica del sinistro. Il tassista ha chiamato immediatamente i soccorsi ma non c’è stato nulla da fare. I familiari della vittima sono stati avvisati e sono in corso gli accertamenti.

Sul luogo dell’investimento mortale Polizia di Stato e 118.

Il ricordo, per tutti "Foto Gab"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • quel sottopassaggio non è per niente invitante e non tutti vanno su e giù x le scale con le borse...o semaforo o strisce pedonali davanti stazione

  • Certo Abdul, cusi gaveremo colonne de auto in fila fin a Miramar, fin in piazza Oberdan e la via Udine bloccada fin a Greta . Ideona proprio!

  • mi attraverso per andar al silos perchè el sottopassaggio xe lontan, e xe pericoloso, perchè le macchine arriva de botto. Mettete le righe pedonali!

  • Oooooooo ecco i fenomeni...... Desso xè colpa dei bus che xè fermi davanti la stazione se la gente xè ignorante! Ndè farve nà cagada dej

  • Mi dispiace per il morto ma si deve usare il sottopasso,quel presso di strada è pericolosissimo e come suggerisce Criss ,i bus dalla altra parte della strada sono un invito al attraversamento.

  • Mettere un'arteria all'uscita diretta di una stazione, con gli autobus dall'altra parte della strada, è abbastanza idiota, no? Non a tutte le età ci si possono caricare bagagli su e giù per le scale. C'è poi l'ovvio problema che una persona in ritardo tende a correre verso la stazione, visto che l'ingresso è proprio lì davanti. Se quindi ci fossero due strisce (una sopra il sottopassaggio, ed una sul lato simmetricamente opposto), combinate con una interruzione del semaforo (invece di avere 3 strade che immettono senza pausa), allora forse ci sarebbero meno pericoli. Ma la logica urbanistica degli architetti moderni è da incubo.

  • Finché i Vigili non si mettono a multare, uno ad uno chi attraversa la strada, invece di usare il sottopassaggio. Questi fatti saranno alla cronaca del giorno.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Arrestato boss del narcotraffico a Roma, le indagini partite da Trieste

  • Cronaca

    Mercatone Uno chiude per fallimento

  • Cronaca

    Rissa in via Madonnina, denunciati quattro giovani

I più letti della settimana

  • Il Festival della pizza sbarca a Trieste

  • Shock sulla 20, presunta aggressione a ragazza di 17 anni

  • Auto perde il controllo e si cappotta sul Raccordo Autostradale (VIDEO)

  • Macchina si schianta contro un camion in autostrada, morte due persone

  • Rissa in via Madonnina, fermata una persona e 118 sul posto

  • Venti decessi ogni 1000 persone per tumori, Trieste tra le città dove si muore di più

Torna su
TriestePrima è in caricamento