Controlli rifiuti post movida: 34 multe da 600 euro in un mese

Il controllo è partito a seguito di alcune segnalazioni relative ad abbandoni poco ortodossi da parte dei dipendenti di alcuni esercizi pubblici nella zona Diaz-Cadorna

Sono 34 le multe da 600 euro per abbandono dei rifiuti fuori dai cassonetti applicate in maggio in tutta la zona compresa tra Cavana-via Torino e le Rive, oltre che in borgo Teresiano fino a piazza Libertà. È il risultato dei controlli post movida effettuati dalle Guardie ambientali della Polizia Locale a seguito di alcune segnalazioni relative ad abbandoni poco ortodossi da parte dei dipendenti di alcuni esercizi pubblici nella zona Diaz-Cadorna.

"Spiagge pulite": raccolti dieci sacchi di rifiuti a Canovella

I controlli

Il monitoraggio iniziale della zona ha evidenziato che molti rifiuti non differenziati ed abbandonati fuori dagli appositi contenitori provenivano da pubblici esercizi o residenze polifunzionali. I controlli sono stati effettuati anche avvalendosi della cooperazione degli operatori di Acegas-Hera nella raccolta alle prime luci dell'alba. L'indagine ha così consentito di contestare ai diretti responsabili, oltre alle 34 violazioni di cui sopra, una violazione per aver gettato un sacco dell'immondizia nel cestino stradale (300 euro) e una violazione per aver gettato un imballaggio nel contenitore della raccolta indifferenziata (100 euro).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

Torna su
TriestePrima è in caricamento