Presidio pro Sentinelle in Piedi, un centinaio in Piazza Ponterosso (FOTO)

Promossa da Lega Nord, Forza Italia, Nuovo Centrodestra e Fratelli d'Italia

Un centinaio di persone hanno partecipato sabato pomeriggio al presidio  "Liberi dai liberticidi" a sostegno delle Sentinelle in Piedi in Piazza Ponterosso, organizzato  da Lega Nord, Forza Italia, Nuovo Centrodestra e Fratelli d'Italia ma per scelta degli organizzatori senza alcuna bandiera e simbolo di partito.

La scorsa settimana, nella medesima sede e nello stesso giorno, le sentinelle avevano organizzato la nona veglia di preghiera, disturbata in diversi momenti da alcuni esponenti delle anti-sentinelle (link articolo qui), protagoniste di azioni di disturbo quali lo spegnimento delle candele (prese anche a calci) posto accanto ad ogni sentinella. Il tutto poi è culminato con quindici denunce (link articolo qui) ed altre potrebbero concretizzarsi.

Pierpaolo Roberti, segretario della Lega Nord Trieste riferisce che « Il motivo della nostra presenza è chiaro: non vogliamo che Trieste diventi quella città nella quale siano i centri sociali a decidere chi possa scendere in piazza pacificamente e invece chi non può farlo  Questo è quello che è successo la scorsa settimana, quando la Sentinelle in Piedi, movimento pacifico, che ha chiesto tutti i permessi alle autorità per poter manifestare legittimamente, sono state disturbate fino al punto da dover andar via. Ci sono state anche denunce a causa degli atti violenti. Lo riteniamo inaccettabile e vogliamo ribadirlo con questa nostra presenza in piazza, silenziosa, senza simboli politici a significare che Trieste della gente per bene si ribella a questi violenti»

Paolo Rovis, coordinatore del Nuovo centro-destra spiega che «La presenza congiunta in piazza dei partiti di centro-destra dimostrano che esistono delle basi valoriali comuni. La prima è senza dubbio quella della libertà di opinione di ogni cittadino, ovvero di consentire a chiunque di manifestare la propria idea. Questo è l'atteggiamento che ogni forza politica liberale e democratica dovrebbe avere. Quelli che sono qui stanno certificando che è patrimonio comune delle forza politiche che hanno organizzato questa manifestazione».

Il segretario della locale sezione di Fratelli d'Italia Claudio Giacomelli fa sapere che «Siamo d'accordo con molte delle cose che le Sentinelle in Piedi dicono. Ma la cosa fondamentale è che oggi siamo qui per difendere la libertà di sostenere anche le idee tradizionali. In questo Paese sta diventando più difficile affermare che la famiglia è composta da un uomo e da una donna, dire che i bambini devono essere adottati da un uomo e da una donna sta diventando più difficile. Evidentemente le idee tradizionali stanno diventando fuori legge».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

  • Come arredare un monolocale sfruttando gli spazi in maniera ottimale

  • Investimento sulle strisce in viale Miramare: grave una donna

Torna su
TriestePrima è in caricamento