Inaugurata la “Sala Unione” con l'aiuto della Curva Furlan alla geriatria del Maggiore (FOTO)

Uno spazio sereno e pieno di colori nel reparto geriatria dell'ospedale Maggiore, dove trascorrere momenti di relax con i familiari e i visitatori: si tratta della "Sala Unione", inaugurata oggi grazie anche al determinante aiuto della Curva Furlan, che dal 2014 ha raccolto oltre 5000 euro

Uno spazio sereno e pieno di colori nel reparto geriatria dell'ospedale Maggiore, dove trascorrere momenti di relax con i familiari e i visitatori: si tratta della "Sala Unione", inaugurata oggi grazie anche al determinante aiuto della Curva Furlan, che dal 2014 ha raccolto oltre 5000 euro. Un grande gesto, perfettamente in linea con l'impegno che da sempre caratterizza i tifosi e i giocatori della Triestina, i quali ogni anno, durante le festività, sono vicini agli anziani ricoverati. A impreziosire il nuovo spazio, i murales dei ragazzi della Edilmaster, progetto realizzato nell'ambito del tirocinio in ASUITs degli studenti del corso per operatore edile – addetto alle lavorazioni artistiche finanziato dalla Regione FVG. L'iniziativa ha coinvolto anche i pazienti del reparto e il personale sanitario, i cui spunti sono stati realizzati dagli studenti insieme all'artista di fama internazionale Mattia Campo Dall’Orto e Maurizio Bianco di ASUITs.

La cerimonia

Alla cerimonia hanno partecipato il Vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi, la Direzione Strategica di ASUITs, il Direttore della SC Geriatria Giuliano Ceschia, il Direttore della scuola Edilmaster di Trieste Walter Lorenzi, la Responsabile dell’Ufficio Disciplina Tirocini e Frequenze Istituzionali Donatella Ferluga, i tifosi della curva Stefano Furlan capitanati da Lorenzo Campanale, gli stessi giocatori e l'amministratore unico della Triestina Calcio Mauro Milanese assieme agli ex degenti che hanno partecipato ai focus group.

Il senso di "Unione"

Il dottor Ceschia ha ringraziato non solo la Triestina e i suoi tifosi ma anche l'assessore Riccardi, commentando la recente riforma sanitaria: "tiene conto anche delle criticità di un reparto come il nostro, dove i malati cronici possono diventare improvvisamente acuti". Riferendosi alla Sala Unione, il direttore ha poi espresso un augurio: "Spero che questa 'unione' abbia anche un senso simbolico e mi auguro questa sala sia punto d'incontro tra questo reparto e il mondo fuori dall'ospedale". 

Accanto all’inaugurazione della “Sala Unione” anche quest’anno, in occasione delle feste natalizie, i rappresentanti della Triestina ed alcuni calciatori hanno fatto visita ai pazienti ricoverati presso la geriatria dell’ospedale Maggiore per donare a ciascuno di loro un piccolo presente. L'azienda sanitaria sottolinea l'importanza di questi incontri come "importanti momenti di solidarietà e vicinanza a persone anziane, spesso con problemi famigliari e sociali, che diversificano il tempo del ricovero e accompagnano le persone ricoverate nel percorso di cura". Una struttura, quella di Geriatria, che accoglie circa 1.000 persone all’anno, con un età media superiore agli 80 anni. Al termine della visita il reparto ha offerto un rinfresco ai presenti, seguito dal tradizionale scambio degli auguri di Buon Natale.

La Fondazione Casali dona al Pronto Soccorso di Cattinara un'apparecchiatura AIRVO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

Torna su
TriestePrima è in caricamento