Terremoto in Slovenia, nessun allarme radioattività a Krško

ARPA-Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, dopo verifiche condotte con ISPRA, tranquillizza sulle conseguenze del terremoto verificatosi ieri nei pressi della centrale nucleare: «Tutte le centraline non hanno rilevato anomalie, che avrebbero peraltro comportato una procedura di allarme»

«Ad ora non c'è nessuna evidenza di contaminazione radioattiva a seguito del terremoto che si è verificato in Slovenia ieri mattina in prossimità della centrale nucleare di Krško». Lo evidenzia ARPA-Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, dopo verifiche condotte con ISPRA, Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale, anche attraverso contatti con le corrispondenti autorità tecniche slovene ed europee.

«I livelli di radioattività ambientale vengono tenuti direttamente sotto controllo tutto l'anno H24 da ARPA e da ISPRA, grazie ad una rete di monitoraggio composta da 5 centraline di misura in tempo reale di irraggiamento in aria e da una postazione di misura delle deposizioni atmosferiche, che vengono di norma vericate ogni 24 ore - spiega la nota stampa della Regione -. Tutti i punti di misura in continuo (le 5 stazioni) ieri non hanno rilevato anomalie, che avrebbero peraltro comportato una procedura di allarme».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

Torna su
TriestePrima è in caricamento