Motore ibrido navale: in Wärtsilä il primo centro al mondo

L'operazione storica ridisegna la realtà dei motori marini a propulsione ibrida. Nello stabilimento triestino il primo centro al mondo

Il taglio del nastro

Il gruppo tecnologico Wärtsilä, il 17 ottobre, ha inaugurato il suo nuovo Hybrid Centre, il primo del suo genere al mondo. La struttura è costituita da un centro innovativo che consente lo sviluppo e l'implementazione del modulo di potenza ibrido Wärtsilä HY, offrendo allo stesso tempo ai clienti la possibilità di sperimentarne i benefici dal vivo. L’Hybrid Centre sarà anche utilizzato per la formazione di equipaggi, fornendo la necessaria esperienza pratica ai propri tecnici.

Il centro, è il primo al mondo ad essere costruito in scala reale, e comprende: un motore, un pacco di batterie, gli azionamenti elettrici, un simulatore di carico elica che utilizza un motore elettrico, un motogeneratore e il sistema di gestione dei flussi di energia (Energy Management System), il cervello del Wärtsilä HY. Il centro sarà anche in grado di simulare i dati operativi provenienti dal campo, che consentiranno quindi l'ottimizzazione dei sistemi ibridi per il raggiungimento di prestazioni senza precedenti. L'investimento, offrendo a proprietari e operatori la possibilità di sperimentare e conoscere il Wärtsilä HY, accelererà l'introduzione delle tecnologie ibride nel mercato marino, aumentando così la sostenibilità ambientale della navigazione. I test sono già stati effettuati con successo sulla procedura di avviamento elettrico brevettata da Wärtsilä, mediante l’utilizzo della potenza fornita dalle batterie, per fornire l’avviamento del motore principale senza fumo visibile.

Con questo innovativo Hybrid Centre, ancora una volta dimostra l'approccio Smart Marine di Wärtsilä, con l’obiettivo di offrire maggiore efficienza, maggiore sicurezza e maggiore sostenibilità. "Questo concetto unico mostra chiaramente l'impegno che abbiamo nel guidare il settore marino verso un futuro più pulito e più efficiente in termini di costi" afferma Stefan Wiik, Vicepresidente, Marine Power Solutions, Wärtsilä.

Oltre ad essere utilizzato per la validazione di tecnologie ibride, il centro accoglierà anche gruppi di clienti per apprendere e sperimentare gli aspetti tecnici di Wärtsilä HY, nonché i vantaggi che esso offre come valore aggiunto. L'energia generata dal centro, verrà inoltre convogliata al’interno della rete di fabbrica per fornire energia sostenibile agli impianti di produzione dell'azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento