Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

Il soggetto in questione è Amundi Re Italia che fino a ieri 14 gennaio risultava proprietario dello spazio occupato da Game 7 Athletics, negozio di sport al terzo piano del centro commerciale. Contratto da un milione e mezzo di euro

Foto tratta dal sito Torri d'Europa

È stato firmato, per conto del fondo comune di investimento immobiliare chiuso Amundi Re Italia, il contratto per la vendita dell'unità commerciale di proprietà all'interno del centro "Le Torri d'Europa" di Trieste, a una società privata, per un corrispettivo di 1 milione e 500 mila euro. A riportare la notizia è l'agenzia di stampa DIRE. "L'immobile - si legge nel lancio - complesso ad uso commerciale di 1.318 mq, era stato acquistato il 25 febbraio 2003 al prezzo di 3.910.000 euro oltre alle spese di acquisizione".

"L'investimento, considerando i canoni percepiti al netto dei costi immobiliari, ha generato un tasso interno di rendimento stimato pari al 6 per cento. A seguito del perfezionamento dell'operazione è stato effettuato, per conto del predetto fondo, un parziale rimborso di 1.709.500 euro del finanziamento erogato da Unicredit e Credit Agricole Cib. Il debito residuo è pertanto di 10.800.000 euro. L'operazione descritta rappresenta l'undicesima cessione per conto del fondo Amundi RE Italia, a seguito della quale il portafoglio immobiliare, posseduto sia direttamente che indirettamente, sarà costituito da otto immobili". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piazza Sant'Antonio "musicale", da Londra arriva il progetto da sogno

  • Brutto incidente a Servola, quattro persone all'ospedale

  • Auto divorata dalle fiamme in garage a Valmaura, una testimone: "Ci dormiva gente, lì sotto c'è anarchia"

  • Piacenza-Triestina 1 a 2 | Le pagelle: bum bum Maracchi, l'Unione espugna Piacenza

  • Inseguiti a Rabuiese, gettano dal finestrino la marijuana: in manette tre giovani

  • Migliori gelaterie d'Italia: due coni per Jazzin e Soban, menzione per Zampolli

Torna su
TriestePrima è in caricamento