All'Ateneo triestino importante visita di una delegazione scientifica iraniana

Nelle giornate del 23 e 24 novembre l'Università di Trieste accoglierà la delegazione della Sharif University of Technology di Teheran. Dopo una serie di incontri in programma all'Ateneo la delegazione visiterà altre realtà scientifiche regionali. Cooperazione scientifica, didattica e di trasferimento tecnologico fra gli atenei italiani i temi che verranno trattati

La delegazione della Sharif University of Technology di Teheran, che risulta essere  il principale ateneo tecnologico di tutta l'area mediorientale, sarà composta dal Presidente Prof. Mahmoud Fotuhi Firouzabad, dal Prof. Hossein Moktari responsabile delle relazioni università-industria della stessa Sharif University e dal  Prof. Vahid Karimipour del Dipartimento di Fisica di Teheran. Gli ospiti avranno una serie di importanti incontri nell'ateneo giuliano nelle giornate del 23 e 24 novembre.

Successivamente, si recheranno anche in visita alle principali istituzioni scientifiche, di ricerca ed industriali nella provincia di Trieste e nel territorio regionale, quali la Wartsila, la Danieli e la Fantoni.  Tale visita viene organizzata, ed ampiamente supportata, dall'Università di Trieste, dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, dalla Confindustria di Udine e dalla Confindustria della Venezia Giulia. Dapprima gli ospiti iraniani si recheranno per una visita ai vertici regionali nel palazzo della Regione in Piazza Unità d'Italia a Trieeste.  Quindi la delegazione si trasferirà nel rettorato dell'Univrsità dove si incontrerà con i vertici dell'ateneo giuliano e con i rappresentanti delle Università del Nordest che giungeranno a Trieste per questa speciale occasione.

Saranno, infatti, presenti i rettori e loro delegati delle Università di Udine, Venezia Cà Foscari, Padova, Verona, Trento, Sissa di Trieste, ai quali si aggiungerà anche il delegato rettorale di Roma "La Sapienza". Nel corso delle riunioni verranno trattati temi di cooperazione scientifica, didattica e di trasferimento tecnologico fra gli atenei italiani e la Sharif University, e verranno considerate le possibili ricadute industriali delle ricerche scientifiche e tecnologiche in atto, specie con le realtà industriali del Nord Est italiano. L'importante visita della delegazione iraniana avviene in un momento di grande riapertura nelle relazioni internazionali del paese mediorientale, e ciò risulta di ottimo auspicio per un ampio rilancio delle relazioni scientifiche, culturali ed economiche fra l'Italia e l'Iran.

Potrebbe interessarti

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Cucina di mare a Trieste, dove e perché mangiare pesce

  • Manutenzione forno, ecco 4 rimedi eco-friendly per una massima igiene

  • Come lucidare l'argento, ecco 6 rimedi naturali super efficaci

I più letti della settimana

  • Trovato morto il terzo disperso nel crollo della palazzina a Gorizia (FOTO)

  • Pugni e calci in via Machiavelli: due feriti a Cattinara

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • A torso nudo con cappello da cowboy molesta le passanti

  • Rintracciati 40 migranti a Gorizia, SAP: "Bene minaccia sospensione Schengen"

  • Incidente in corso Italia: una donna all'ospedale

Torna su
TriestePrima è in caricamento