Giro d'Italia in Vespa, Andrea Fucile fa tappa a Trieste

33 anni e più di 12.000 km percorsi in Vespa. Andrea Fucile ci racconta il suo giro d'Italia a bordo della sua fedele compagna di viaggio

Girare l'Italia in Vespa. È questo il programma fino a fine luglio di Andrea Fucile, calabrese e laureato in scienze della comunicazione, che da anni, dopo aver lasciato il suo posto da giornalista, dedica il suo tempo ai viaggi. E ne ha fatti davvero tanti! Bicicletta, autostop, piedi, camper, auto, autobus, scooter, treni, aerei, traghetti...Non importa il mezzo, solo una regola: scoprire culture, nuovi posti e persone.
L'ultima sfida? Macinare km a bordo di un cinquantino. Ed è così che, dopo aver percorso 6.900 kilometri in Vespa in 75 giorni, nasce “50pk- Giro d'Italia in Vespa”, il suo libro promosso naturalmente...in Vespa!

«Viaggio molto. Fino all'anno scorso ho visitato quattro continenti e 58 nazioni. Poi ho deciso di raccontare l'Italia, ma raccontarla bene. Ho scelto solo strade statali e ad oggi i kilometri percorsi in questo tour sono 6150». Ed è proprio in sella della sua Vespa piena di adesivi dei club portati con grande orgoglio come fossero dei trofei, che Fucile vive l'Italia raccontandoci le sue bellezze e la sua gente.

7cb9d818-ea02-47cd-b830-4100a237a5b7-2

«A volte è dura, soprattutto all'inizio. Devi avere una forte capacità di adattamento. Ma la soddisfazione è davvero grande».

Dalla Calabria le tappe sono molte e tra queste non poteva mancare Trieste. Si è tenuta infatti ieri, 2 luglio, la presentazione del suo libro, proprio all'interno del Vespa Club Trieste e Gatti Randagi, dove è stato accolto da grandi viaggiatori e appassionati del gioiello della Piaggio. «A Trieste ho degli amici, non è la prima volta per me. Mi piace la città e qui al Vespa Club vengo sempre accolto con grandissimo calore».

Durante l'incontro si è parlato della storia di Trieste, dei viaggi, dei profumi e delle usanze dei paesi più lontani e, ovviamente, dei sardoni in savor e del liquore di Terrano- molto apprezzati da Fucile. Tra gli argomenti "triestini", non è di certo mancata la Bora. «Ma com'è questa Bora?» ha chiesto incuriosito Fucile. «A Trieste si esce anche con la Vespa- hanno assicurato i soci- ma evita sempre l'ombrello!»

IMG_5006-2

Andrea Fucile, classe 1985, dopo la laurea in Scienze della comunicazione, ha deciso di vivere “on the road”. Nel 2017 ha pubblicato “Girovaga(bo)ndo”. Questo è il suo secondo libro. Potete seguire le sue avventure sulla pagina Facebook Andrea Fucile viaggiatore avventuroso.

Il Vespa Club Trieste nasce nel 1948. Ormai attivo da quasi 70 anni porta avanti di generazione in generazione l'amore per la Vespa e per i viaggi. In occasione del settantesimo anniversario verrà organizzato nelle giornate del 24-25 e 26 agosto un raduno internazionale per gli appassionati dello storico scooter.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

Torna su
TriestePrima è in caricamento