Pavimentazione giardino, idee e agevolazioni fiscali

Avere un giardino in casa è un privilegio, ci permette di rilassarci nel nostro piccolo angolo verde. La pavimentazione è un elemento importante, bisogna sceglierla con cura valutando diverse variabili a seconda delle proprie esigenze. Scopriamole insieme

Avere un giardino in casa è un privilegio, ci permette di rilassarci in un piccolo angolo verde nonostante si viva in città. La pavimentazione è un elemento importante e da scegliere con attenzione. Anche se il verde deve essere preservato con l’inserimento di piante di stagione, con la manutenzione e con le giuste cure, ci sono dei casi in cui abbiamo la necessità di sacrificarne una piccola parte a favore del comfort e della sicurezza. Pavimentare il giardino non è soltanto un modo per abbellirlo ma anche per creare percorsi in stili differenti, per mettere in evidenza degli spazi nascosti, per permettere ai bambini di giocare liberamente. Togliere di mezzo lo sterrato può essere una buona soluzione per ottimizzare ogni angolo, dando al giardino quel tocco in più. Arredare un angolo di giardino per adibirlo alla zona pranzo o la voglia di montare una piscina per passare piacevoli pomeriggi in compagnia, ci obbligano a pavimentare una parte di giardino. Realizzarlo non è difficile, basta dedicargli il giusto tempo e attenzione e avremo un risultato eccellete con costi ridotti, grazie alle agevolazioni fiscali.

Costi pavimentazione giardino

Quando si affronta una spesa consistente per la pavimentazione del giardino la prima cosa a cui si pensa sono i costi. Stabilire un prezzo non è semplice, molto dipende dalla grandezza dello spazio esterno e dal materiale scelto. Pavimentare una zona del prato significa, innanzitutto, scegliere la tipologia di materiale con cui realizzare la copertura, ma anche, optare per uno stile piuttosto che per un altro, è possibile, infatti, realizzare una zona rustica, con una pavimentazione in legno, piuttosto che un’area in stile moderno, classico o retrò. Ci sono dei pavimenti che hanno costi più ridotti rispetto agli altri. I più economici sono quelli che si posano direttamente sul terreno. Pavimenti di ghiaia, asfalto e ciottoli hanno costi ridotti e sono ottimi per realizzare piccoli percorsi che collegano l’interno con l’esterno. Un'altra soluzione potrebbe essere la posa a secco. Realizzata con uno strato di ghiaia o pietrisco su cui va posta della sabbia, danno stabilità alle lastre che verranno poggiate sulla base creata. Questo tipo di soluzione è semplice da rimuovere, perfetta per chi è alla ricerca di soluzioni sempre nuove. Rivestire un’area verde con mattonelle o grès, anche se permette di avere un risultato più definito, comporta costi e tempi maggiori in quanto si devono realizzare interventi specifici come la realizzazione del massetto e la posa del pavimento.

Agevolazioni fiscali

Grazie alle agevolazioni fiscali previste nel 2019, possiamo limitare i costi e realizzare il giardino dei nostri sogni. Fino al 31 dicembre, chi effettua una ristrutturazione straordinaria ha diritto al rimborso Irpef pari al 50% della spesa sostenuta, su un tetto massimo di 96, 000 euro. La detrazione è applicabile se la posa o il rifacimento della pavimentazione esterna viene fatto con materiali differenti rispetto a quelli esistenti. Nelle aree comuni condominiali non è necessario modificare il materiale esistente. Sempre in base alla legge è possibile applicare l'aliquota Iva al 10% sulla manodopera, che comprende la progettazione, il trasporto e la posa, mentre i pavimenti e altri materiali edili andranno fatturati al 22%.

La scelta del materiale

Il giardino è la nostra oasi in casa, ci perette di sfruttare a pieno il caldo e le giornate di sole, ma deve, anche, resistere alle temperature rigide dell’inverno. Per questo la scelta dei materiali è molto importante, al gusto e allo stile personale deve essere aggiunta resistenza e praticità nella manutenzione. Vediamo alcune idee per scegliere il materiale adatto alle nostre esigenze.

  • Parquet: il legno è il materiale per eccellenza in grado di dare un senso di calore sia quando si applica all’interno, sia all’esterno. Posato in giardino il parquet, con le sue venature, dona eleganza e semplicità all’esterno. Con una manutenzione costante questo tipo di pavimento è in grado di resistere diversi anni.

  • Pietra: la pietra è il rivestimento ideale per l’esterno, in grado di integrarsi con le piante e il verde che caratterizza il giardino. Il materiale è ideale per chi vuole conferire uno stile rustico al giardino, abbinato a sedie e tavoli in ferro battuto è il perfetto connubio per ricreare l’intramontabile giardino inglese. Le lastre disponibili in vari formati e spessori si adattano ad ogni superficie.

  • Calcestruzzo lucidato: utilizzato da poco nell’ambito della pavimentazione è scelto per la resistenza, la versatilità e la facilità nella manutenzione. Disponibile in vari colori come il classico grigio, è l’elemento perfetto che ci permette di sbizzarrirci con gli arredi e i colori dei complementi come cuscini e tende.

  • Ceramica: resistente alle intemperie e alle temperature rigide è la pavimentazione più gettonata anche per la sua convenienza. Le numerose varianti a disposizione e le stampe che vanno dallo stile mediterraneo, a quello più minimal, fino alle colorazioni più moderne, fanno delle piastrelle in ceramica il materiale più ricercato.

  • Ghiaia naturale: perfetto per grandi superfici come per piccoli vialetti, questo materiale è il preferito per la sua versatilità in grado di accogliere ogni tipo pianta.

  • Mattoni d’argilla: il giardino è la rappresentazione della natura, se non amiamo particolarmente il legno, per richiamare questa caratteristica possiamo optare per i mattoni d’argilla. La loro caratteristica è quella di regalare un senso di calore abbinata alla resistenza del materiale.

  • Pannello di gomma: questa scelta ipermoderna negli ultimi tempi ha conquistato tutti coloro che amano lo stile essenziale. Oltre ad essere facile e veloce da installare è perfetto soprattutto in quelle zone particolarmente fredde perchè fa da isolante.

A chi rivolgersi a Trieste?

Per effettuare questo tipo di lavori non poco impegnativi, è evidente che bisogna rivolgersi a delle ditte specializzate. Ecco, a questo proposito, alcune idee:

  • Parchetti di Toro (Via S. Marco, 25 - Trieste)

  • Centro Pavimenti Spagnoletto Trieste (Via Pirano, 4 - Trieste)

  • Europavimenti di Piero Degrassi (Via Giovanni e Sebastiano Caboto, 18/1 - Trieste)

È arrivata l'estate, tutti i nostri consigli su come arredare il giardino

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque metodi naturali per un piano cottura brillante

  • Disincrostare le teglie da forno, i trucchi per una pulizia veloce e senza fatica

  • Come eliminare i residui di colla e di nastro adesivo dai vetri

  • Sterilizzare i barattoli per le conserve in poche e semplici mosse

  • Dieci usi del limone che ci aiuteranno in casa

  • Come arredare casa con gli stickers murali, guida all'applicazione

Torna su
TriestePrima è in caricamento