Cinture di sicurezza per le donne in gravidanza, cosa dice il Codice della Strada

Non indossare la cintura di sicurezza in gravidanza è una pratica sconsigliata perché i potenziali rischi per la madre ed il feto in caso di incidente sono molti. Ma come utilizzarla? Per evitare ogni tipo di lesione bisogna semplicemente indossare la cintura in modo corretto

La cintura di sicurezza è un dispositivo obbligatorio presente sulle autovetture realizzato per tutelare l’incolumità degli occupanti in caso di impatto, ed è fondamentale utilizzarla ogni volta che ci si mette in viaggio. Purtroppo, capita spesso di non utilizzare la cintura di sicurezza in gravidanza nell’errata convinzione che si possano arrecare danni al feto. In realtà, viaggiare senza cintura in gravidanza, sebbene sia consentito dal Codice della Strada in particolari casi, aumenta notevolmente il rischio di conseguenze in caso di incidente.

Cintura di sicurezza e donne in gravidanza

Non indossare la cintura di sicurezza in gravidanza è una pratica sconsigliata perché i potenziali rischi per la madre ed il feto in caso di incidente sono molti. Ma come utilizzarla? Per evitare ogni tipo di lesione bisogna semplicemente indossare la cintura in modo corretto, la parte inferiore, quella orizzontale, deve essere passata sotto al pancione, mentre quella superiore deve passare sopra una spalla e attraversare il petto in diagonale tra i due seni. Affinché la cintura di sicurezza in gravidanza sia indossata correttamente è fondamentale che questa non vada a fasciare la parte addominale, perché in caso di incidente quest'ultima, tendendosi, potrebbe provocare una lacerazione della parete uterina.

Adattatore cinture di sicurezza in gravidanza

L’utilizzo della cintura di sicurezza in gravidanza spesso comporta dei fastidi, ma esistono diversi prodotti in commercio per evitare il problema. Tra questi ricordiamo l’adattatore cinture di sicurezza in gravidanza. Con questo dispositivo la cintura attraversa le cosce, anziché il ventre, evitando così la sensazione di oppressione della pancia in crescita e consentendo alla donna incinta di concentrarsi alla guida senza distrazioni. L’adattatore è facile da installare e va posizionato sul sedile. La cintura di sicurezza andrà allacciata normalmente ed assicurata con dei bottoni sotto una fettuccia posta all’altezza del basso inguine.

Cosa dice il Codice della Strada

Il Codice della Strada disciplina all’articolo 172 l’utilizzo delle cinture di sicurezza. In particolare, al comma 8 lettera F viene regolamentata la materia gravidanza e cinture di sicurezza in auto, sono esenti dall’utilizzo di questo dispositivo le donne in stato di gravidanza sulla base di una certificazione rilasciata dal ginecologo curante che comprovi condizioni di rischio particolari conseguenti all’uso delle cinture di sicurezza.

Sanzioni

Il mancato utilizzo della cintura di sicurezza in gravidanza, ad esclusione dei casi prima citati, comporta una sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 80 euro a 323 euro oltre alla decurtazione di cinque punti dalla patente di guida. Qualora l’infrazione sia commessa due volte in due anni, si rischia anche la sospensione della patente dai 15 giorni ai 2 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • Frontale tra due auto sulla SP1: tre persone estratte dai Vigili del Fuoco

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

Torna su
TriestePrima è in caricamento