Incidente tra un'auto e due mezzi pesanti in A4: un ferito grave

In corso l’intervento di Suem, Polstrada, Vigili del fuoco e del personale di Concessioni Autostradali Venete. Attualmente il traffico in direzione Trieste risulta parzialmente bloccato con code di alcuni chilometri

Un grave indicente ha coinvolto poco fa tre mezzi, tra cui due pesanti, sulla A4 in direzione Trieste, all’altezza degli svincoli con la A13, in territorio di Padova. Si segnala almeno un ferito grave. E’ in corso l’intervento di Suem, Polstrada, Vigili del fuoco e del personale di Concessioni Autostradali Venete. Attualmente il traffico in direzione Trieste risulta parzialmente bloccato con code di alcuni chilometri, in aumento, che interessano le competenze dell’autostrada Brescia-Padova.

Sulla carreggiata opposta, sempre in A4, hanno invece raggiunto i 10 chilometri le code di questo pomeriggio, causate dall’incendio di un mezzo pesante (senza feriti) nel tratto tra il Bivio con la A57 ad Arino e Padova est, in direzione Milano. Il traffico, bloccato per le operazioni di spegnimento e rimozione del mezzo, rimasto in carreggiata tra le prime due corsie di marcia, è ripreso alcuni minuti fa. I veicoli incolonnati hanno raggiunto il Passante di Mestre, tra gli svincoli di Spinea e Martellago-Scorzè. Interessata dagli incolonnamenti anche la A57, tra lo svincolo di Mirano-Dolo e il Bivio con il Passante di Mestre.

Sul posto rimangono in servizio di presegnalazione code gli ausiliari della viabilità di Concessioni Autostradali Venete, coordinati dal Centro Operativo di Mestre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

Torna su
TriestePrima è in caricamento