Venerdì, 22 Ottobre 2021
Incidenti stradali

Incidenti stradali: quattro morti sulle strade triestine nel 2017

Via Carnaro, via Flavia, galleria di Montebello e sopraelevata. Sono quattro le vittime della strada in questi primi 4 mesi dell'anno: tutti e quattro in sella a uno scooter

Un dammatico bilancio triestino delle vittime della strada quello dei primi quattro mesi del 2017: sono infatti quattro le persone che hanno perso la vita in seguito a un incidente stradale sulle strade del capoluogo giuliano. Fa poi riflettere un dato in particolare, una coincidenza drammaticamente importante: tutti erano a bordo di un mezzo a due ruote

Il primo incidente mortale del 2017 è avvenuto in via Carnaro: Marzio Sai stava rincasando dopo una giornata di lavoro trascorsa nel fondo edile Zanutta; il 42enne ha trovato la morte martedì 10 gennaio, dopo uno scontro con una Opel Corsa guidata da un anziano, mentre era a bordo del suo scooter Piaggio X8.

Una mancata precedenza è stata fatale per la 42enne muggesana Barbara Camassa: il 21 gennaio, alle 7.15 circa, in via Flavia, la scooterista di 42 anni, è deceduta in seguito allo schianto tra il suo mezzo a due ruote, uno Scarabeo, e un'auto, una Fiat Bravo condotta da un uomo.

Ha poi creato un acceso dibattito in merito alla sicurezza della galleria di Montebello la morte di Tanja Testi, la 26enne che tornava a casa dal lavoro intorno alla mezzanotte e mezza: il suo scooter si è schiantato violentemente contro una Bmw "impazzita" condotta da una ragazza di 27 anni. 

Ieri poi, giovedì 20 aprile, l'ultimo decesso stradale: ala guida del suo Honda SH 300, circa alle 22.45, il 59enne triestino Gianni Maranzina ha iportato importanti traumi cranio-facciali e agli arti dopo lo schianto (dopo quella che sembra una perdita di controllo autonoma) contro i guardrail in cemento della sopraelevata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali: quattro morti sulle strade triestine nel 2017

TriestePrima è in caricamento