A Parola data: "Macerie"

Prima o poi per tutti arriva il redde rationem, il giorno del giudizio, sempre che ci crediamo, ma il panorama di notizie che ci circonda non dà molti spiragli rasserenanti.Spero di sbagliarmi ovviamente.L'Emilia da otto giorni conosce centinaia...

Prima o poi per tutti arriva il redde rationem, il giorno del giudizio, sempre che ci crediamo, ma il panorama di notizie che ci circonda non dà molti spiragli rasserenanti.
Spero di sbagliarmi ovviamente.

L'Emilia da otto giorni conosce centinaia di scosse telluriche.
Una zona che si considerava piuttosto marginale per rischi di questo tipo, è in ginocchio.
Decine di morti, miliardi di danni, un'economia per anni florida che ora è a pezzi.
La giustizia che langue, un altro processo per mezza dozzina tra educatori e inservienti di una scuola materna alle porte di Roma accusati di sevizie su bambini, trova tutti innocenti dopo un lustro di indagini e fiumi di inchiostro vergati su tutti i quotidiani. La situazione economica delle nostre banche è all'osso sotto i colpi di una tempesta finanziaria che coinvolge il sistema bancario
spagnolo, si chiama crisi di liquidità.
Tempesta giudiziaria sul mondo del calcio, quell'ex sport da troppo tempo diventato business a turbare quel po' di svago terminata una dura giornata di lavoro precario, con una serie di indagini in corso che fanno impallidire per la mole di arrestati o convocati nelle
Procure della Repubblica per i molti trucchi attuati da giocatori e manager vari nello scombinare gli esiti di interi campionati.
L'Italia, insomma, è sotto alle macerie.

A Udine, dove si trova per una visita pubblica, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto rassicurare tutti. "L'Italia ce la farà ancora una volta, con le sue forze sane, la sua energia".
Peccato solo pochi giorni fa abbia ricordato che per troppi anni stragi rimaste senza mandante e colpevoli siano state depistate da poteri dello Stato.
Il problema è che a vedere questo immane panorama di macerie fisiche o morali non si sa più a chi credere.

Simone Momianesi


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Via Giulia, trovati due cadaveri in un appartamento

  • Un mare di meduse di fronte a piazza Unità, le rive invase da migliaia di esemplari

  • Tragedia a San Giovanni, padre e figlio morti da settimane nella stessa casa

  • La Croazia riapre ai turisti: ecco le regole

  • Friuli Venezia Giulia in zona arancione da lunedì

  • Innamorato del cinema, dall'anima sensibile e giornalista: addio a Riccardo Visintin

Torna su
TriestePrima è in caricamento