rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Speciale

Qui Telecomando io; Post Sanremo

Una volta spenti i riflettori, di questa 62ª edizione del Festival di Sanremo che cosa ci resta? Allora, vediamo un po’… Forse la “farfallina” di Belen, che volava libera dalle costrizioni dell’intimo? Oppure le prediche stralunate di uno stanco...

Una volta spenti i riflettori, di questa 62ª edizione del Festival di Sanremo che cosa ci resta? Allora, vediamo un po'? Forse la "farfallina" di Belen, che volava libera dalle costrizioni dell'intimo?

Oppure le prediche stralunate di uno stanco Celentano? O, ancora, le parolacce gratuite a cappelli di comici che non ci hanno fatto ridere e neanche sorridere?

E via così, chi più ne ha più ne metta, in un triste elenco che non ricorda nemmeno da lontano i fasti di quello che era un vero e proprio evento televisivo. Erano tempi in cui si aspettava Sanremo quasi fosse Natale, radunati davanti alla tv con parenti ed amici per ascoltare le ultime hit dei cantanti preferiti?

Quello che rimane oggi, quindi, è una grande nostalgia che - dicono gli esperti - non è proprio un sentimento tanto positivo! E poi un pizzico di delusione per ciò che poteva essere e non è stato: una festa, o meglio la festa della nostra buona musica italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qui Telecomando io; Post Sanremo

TriestePrima è in caricamento