menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acegas Aps - Centrale Latte Brescia: 54 - 65

Seconda sconfitta consecutiva per l'Acegas Aps Trieste, battuta in casa dalla Centrale del Latte Brescia 54-65. La squadra biancorossa è rimasta in partita per tre quarti di gioco, per poi subire un parziale ospite di 0-13 nell'ultimo periodo...

Seconda sconfitta consecutiva per l'Acegas Aps Trieste, battuta in casa dalla Centrale del Latte Brescia 54-65.
La squadra biancorossa è rimasta in partita per tre quarti di gioco, per poi subire un parziale ospite di 0-13 nell'ultimo periodo, break che ha consegnato alla formazione bresciana la vittoria. Rispetto a Treviglio, l'Acegas recupera Vidani, e schiera in quintetto base Busca, Raspino, Moruzzi, Maiocco e Magro. Gli ospiti rispondono con Stojkov, Gergati, Ghersetti, Crow e Maganza. Trieste va subito sul 3-0 e dopo essere stata raggiunta da un tripla di Crow, segna cinque punti consecutivi con Maiocco andando a + 5 (8-3). Brescia replica con un contro break di 2-7, riagguantando la parità a quota 10. Ancora Maiocco con due viaggi in lunetta e quattro liberi realizzati rimanda avanti i suoi (14-10) che però in chiusura di quarto subiscono una bomba di Bushati e un canestro di Rezzano. Il primo quarto termina quindi sul 14-15.

In avvio di seconda frazione i lombardi vanno a + 3 (14-17), ma Scutiero pareggia i conti da 3 (17-17). Brescia risponde bene tornando sul 17-21, e dopo un timeout triestino ancora Scutiero con due liberi e Magro regalano la nuova parità all'Acegas sul 21-21. In questa fase della partita i padroni di casa sfruttano le conclusioni dalla lunetta (2 di Colli e 4 di Contento) per andare a + 4 sul 27-23. La formazione in maglia blu torna sotto fino al - 1 (29-28) ma prima Moruzzi e poi Colli la respingono per il nuovo +4. Le squadre vanno negli spogliatoi sul 33-29.

Nella prima fase del terzo quarto Trieste mantiene sempre un leggero vantaggio, che via via si assottiglia fino ad arrivare alla parità sul 38-38. Busca prima e poi Magro ottengono il + 2 per l'Acegas (42-40), che però a questo punto deve fare i conti con un break di 0-7 che porta Brescia ad avere cinque punti di margine (42-47). I biancorossi non mollano la presa, Maiocco accorcia le distanze sul 44-47, e allo scadere del tempo una tripla di Contento pareggia i conti sul 47-47.

L'ultimo quarto sembra iniziare nel migliore dei modi per i colori triestini, Scutiero infatti infila la tripla del 50-47. Qui però per i padroni di casa si spegne la luce in fase offensiva, Brescia mette a segno un parziale di 0-13, sfruttando anche un fallo antisportivo fischiato a Contento, e a quattro minuti e mezzo dall'ultima sirena la Centrale del Latte ha accumulato dieci punti di vantaggio (50-60). Nelle ultime fasi della partita Trieste tenta un disperato rientro, ma trova grande difficoltà in attacco e consegna agli avversari i due punti.

In sala stampa coach Dalmasson analizza così la partita: "Fino al 47-47 del terzo quarto avevamo giocato una buona partita, specialmente in fase difensiva con buona intensità, tenendo Brescia a un punteggio molto basso. Purtroppo per vincere le partite bisogna fare canestro, e nelle ultime gare le nostre percentuali di tiro sono state deficitarie, e Brescia trovando alcune giocate anche estemporanee ma di grande qualità ha portato a casa la partita. In questo momento quando andiamo al tiro manchiamo di sicurezza e di fiducia, pur trovando delle soluzioni che come tempi e spazi sono giuste. E si vede anche come Scutiero, che va in campo con la mente più sgombra degli altri, riesca a dare il suo apporto di talento e freschezza. Adesso dobbiamo pensare a ritrovare una coesione di squadra, come ho già detto noi non abbiamo un singolo giocatore di talento che ci può togliere dai problemi. La squadra ha vinto tante partite perchè in quel momento riceveva un buon contributo da tanti giocatori, e in questa fase siamo in difficoltà da questo punto di vista. Dobbiamo trovare gli stimoli giusti per metterci alla prova e dimostrare di che pasta siamo fatti. Il fatto di andare a giocare già sabato, oltretutto in un campo difficile come Omegna, non ci aiuta, però dovremo scendere in campo a testa alta per riuscire ad essere più forti dei problemi che stiamo affrontando nell'ultimo periodo."

ACEGAS APS TRIESTE: Vidani, Busca 2, Scutiero 10, Raspino 4, Maiocco 12, Colli 5, Moruzzi 4, Benfatto 3, Magro 7, Contento 7. All. Dalmasson


CENTRALE DEL LATTE BRESCIA: Farioli, Stojkov 3, Bushati 16, Rezzano 16, Potì, Quaroni 2, Gergati 12, Ghersetti 9, Crow 7, Maganza. All. Dell'Agnello

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: quasi 5 mila controlli nell'ultima settimana, 37 le sanzioni

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento