menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Alma Pallacanestro Trieste travolge l'Unieuro Forlì 103-74 (FOTO)

Parks e Green (57 punti complessivi) vincono nettamente la sfida stelle e striscie con Crockett e Blackshear

La settima giornata del girone di andata del campionato di pallacanestro 2016/17 – Serie A2 Est Citroën ha proposto un’altra sfida casalinga per l’Alma Pallacanestro Trieste contro una formazione romagnola: in questa occasione è scesa sul parquet del PalaTrieste “Cesare Rubini” l’Unieuro Forlì che schiera una solida coppia statunitense formata da Jeffrey Crockett e soprattutto da Wayne Blackshear, protagonista l’anno scorso con la casacca di Pistoia nella massima serie italiana; tra le fila romagnole è presente ma indisponibile per infortunio il goriziano Simone Pierich. Presenti 3780 spettatori, compresa una ventina di tifosi romagnoli, gemellati con il tifo organizzato triestino, che per tutta la partita hanno sostenuto vicendevolmente le due formazioni scese sul parquet. La formazione triestina si è imposta nettamente 103-74 grazie soprattutto ad un primo quarto, chiuso 25-5, che ha messo al tappeto Forlì. In  sala stampa un soddisfatto Dalmasson si è infatti complimentato con i ragazzi per aver iniziato la partita nella maniera giusta, mantenendo un’intensità, frutto anche di un allenamento condotto con continuità durante tutta la settima, che si auspica sia mantenuta anche nelle gare in trasferta. Diverso umore per Giroldi, Direttore sportivo dell’Unieuro che innanzitutto si è scusato con i tifosi forlivesi che si sono sobbarcati questa lunga trasferta per vedere una cocente sconfitta ed ha ribadito che c’è ancora tanto lavoro da fare. Infine breve scambio di battute con Green, miglior marcatore della serata con 29 punti, che ha in sostanza elogiato Dalmasson, capace di motivarlo in settimana, preparandolo come si deve alla sfida diretta con lo spauracchio Blackshear. Le statistiche parlano chiaramente: 29 punti, 5 rimbalzi e 4 palle recuperate per Green; 28 punti e 9 rimbalzi per Parks; 12 punti e 7 assist per Da Ros. Per gli ospiti 24 punti e 7 rimbalzi di Crockett e 16 punti con 6 rimbalzi per Blackshear.     

PRIMO QUARTO

L’Alma Pallacanestro Trieste parte con Parks, Green, Pecile, Prandin e Da Ros; l’Unieuro Forlì risponde con Rotondo, Vico, Ferri, Blackshear, Crockett. Dopo l’iniziale vantaggio ospite di Rotondo la formazione romagnola, braccata dall’asfissiante difesa individuale ordinata da Dalmasson, viene annichilita dalle giocate di una formazione triestina pressoché perfetta, capace di produrre in nove minuti un devastante parziale di 25 a 0: Prandin, Green, Pecile, Parks, Da Ros, Baldasso vanno a segno in attacco mentre in difesa Green annulla Blackshear e lo stesso fa Parks su Crockett; nei dieci secondi finali Forlì muove il punteggio, evitando un probabile record negativo di punti (non) segnati. Il primo quarto si chiude con un eloquente  25-5 per l’Alma.

SECONDO QUARTO

L’Alma allunga ancora con Bossi e di seguito sono le due coppie statunitensi a condurre i giochi: da una parte Blackshear con Crockett, che riescono finalmente a trovare la via del canestro dopo un primo quarto da dimenticare. Positiva ancora la prestazioni di capitan Coronica, aggressivo come sempre in difesa ma capace di trovare in attacco 6 punti con due bombe importanti.  L’Unieuro tenta un recupero con Bonacini e Vico ma i ragazzi di Dalmasson hanno in mano l’inerzia della partita e mantengono il rassicurante vantaggio costruito nel primo quarto, andando al riposo lungo sul 55-31.

TERZO QUARTO

Green si procura tre punti con un canestro più libero aggiuntivo mentre Vico continua a realizzare dalla lunga distanza.  Un parziale di 5-0 firmato da Prandin e Green fa volare l’Alma a più 29. Blackshear si prende la responsabilità su alcuni tiri e Forlì ricuce parzialmente lo svantaggio (73-53) ma nel finale i biancorossi allungano nuovamente con un parziale di 7-0 chiuso con una spettacolare schiacciata di Green, che sicuramente entrerà nella Top 10 di questa settima giornata di campionato. Sono ancora i punti di Blackshear che chiudono il terzo periodo, con Trieste saldamente avanti 80-55.

QUARTO QUARTO

Trieste trova con continuità il tiro dalla distanza, raggiungendo il massimo vantaggio della gara (93.59). A tre minuti dalla fine Dalmasson concede la meritata standing ovation del pubblico triestino nei confronti di Green, sostituito da Ferraro e Parks, sostituito da Gobbato; applausi anche per un positivo Da Ros, sostituito da Simioni.  Ritorna a -28 la formazione romagnola ma è Bossi a segnare il punto 101 con l’ennesima tripla biancorossa mentre Ferraro si iscrive a referto finalizzando da sotto un recupero di palla a metà campo. Si chiude 103-74 tra gli applausi dei 3780 presenti al PalaTrieste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento