rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Basket

Trieste sbanca il PalaTaliercio e batte Venezia

Vittoria storica per i biancorossi che espugnano il fortino della Reyer: non accadeva dal 2018, finisce 72-81

Reduci rispettivamente da due sconfitte e due vittorie consecutive, Venezia e Trieste si affrontano sul parquet del PalaTaliercio in occasione della 16a giornata di Serie A, la prima del girone di ritorno della stagione. All’andata era stato il team oro-granata a spuntarla imponendosi a Valmaura con il risultato di 78-95. Molti gli ex da entrambe le parti: Campogrande, Vildera, Ruzzier e Parks oltre a Eugenio Dalmasson, nelle scorse 11 stagioni al comando della panchina biancorossa. Coach Legovich schiera il quintetto iniziale composto da Davis, Bartley, Deangeli, Spencer e Lever, De Raffaele contrappone Spissu, Granger, Bramos, Watt e Willis.

Venezia-Trieste, la gara

Trieste parte subito forte ottenendo il primo possesso dopo la palla a due; Bartley e Spissu sparano a salve da entrambe le parti ma sono i giuliani ad aprire le danze con Lever che insacca da due. Risponde Spissu da fuori area con una tripla seguita a ruota dal tiro da sotto canestro di Bartley che riporta in vantaggio i suoi. Buon inizio di Trieste che lotta con intensità per rallentare l’entrata in partita di Venezia. Willis insacca da tre e riporta temporaneamente in vantaggio gli oro-granata, poi Bartley e ancora Watt riportano il parziale in parità sul 12-12. De Raffaele sostituisce quindi Spissu con De Nicoalo; cambio seguito dalla sostituzione di Davis per Ruzzier sulla sponda triestina. Una tripla di Tessitori permette alla Reyer di sbloccarsi ma Vildera riduce il gap con un tiro da sotto canestro a 2 minuti dal termine del quarto. Capitan Deangeli, subentrato a Gaines negli ultimi secondi del quarto porta Trieste avanti di due punti con una schiacciata. 18-20 il parziale al termine della prima frazione di gioco.

Il secondo periodo riparte con la grande intensità di Venezia contenuta tuttavia dalla buona gestione difensiva di Trieste che dopo un minuto si porta sotto canestro trovando il tiro del +4 con Vildera incalzato da Ruzzier. Quest’ultimo segna poi da tre ma Willis ripaga Trieste con la stessa moneta. Avanza la Reyer con Brooks ma Gaines e Campogrande da tre permettono a Trieste di tenere ampio il suo vantaggio. +8 giuliano a metà frazione e coach De Raffaele chiama timeout. Venezia prova ad affidarsi alle abilità di Spissu per ridurre il gap ma l’intensità di Trieste rimane alta su entrambe le metà campo e Davis con una tripla dalla sinistra insacca il canestro del massimo vantaggio. Con 01:20 da giocare Venezia prova a rialzare la testa con Spissu, Watt e Freeman, riportandosi sul -7. Legovich chiama time-out. Al ritorno in campo, Trieste gestisce il possesso palla e concretizza l’ultima azione offensiva con un tiro da due di Bartley. 42-36 il parziale al termine del secondo quarto.

Alla i ragazzi di coach Legovich dimostrano la stessa aggressività agonistica espressa nella precedente frazione. Con 8 minuti sul cronometro Spencer schiaccia sulla testa della difesa oro-granata portando i suoi a quota 50. Bartley segna il tiro del nuovo massimo vantaggio (+13) e Coach De Raffaele chiama il timeout. Al ritorno in campo Venezia conquista la palla, ma spara a salve da fuori area con Granger. Con un fallo Bramos disinnesca l’azione offensiva di Trieste regalando due tiri liberi a Spencer che ne insacca 1 su 2. Venezia cerca di riprendere le briglie della partita ma Trieste continua a dimostrarsi solida in difesa. Freeman commette fallo e regala tre tiri liberi a Bartley che ne concretizza due. Tessitori da sotto canestro riporta Venezia sul -15 poi commette nuovamente fallo in attacco e Bartley mette a segno un libero su due. Trieste continua a spingere e a due minuti e mezzo dal termine Spencer schiaccia a canestro con un alley oop. A 50 secondi dalla sirena, Venezia prova a rientrare in partita lottando con i denti ed accorcia lo svantaggio con la tripla di Brooks e due liberi di De Nicolao. Parks va a segno negli ultimi secondi chiudendo il quarto sul +7. 54-61 il parziale al termine del terzo periodo.

All’inizio dell’ultimo quarto è ancora Venezia ad andare a canestro con Parks al quale risponde un ispiratissimo Ruzzier. Venezia ritrova la quadra e con Tessitori e Brooks riportandosi sul -3. Coach Legovich chiama time-out e raduna i suoi. Ritornata in campo Trieste prova a non perdere il controllo della sfida con Bartley che rimette due possessi tra le due squadre. A metà frazione Trieste è avanti di 5 punti. Granger va a segno da tre ma Bartley risponde con due punti da sotto canestro portando a quota 70 Trieste. Trieste è viva e vegeta con Spencer che su suggerimento di Ruzzier  trova la schiacciata riportando sul +9 i giuliani. Venezia chiama il time-out sul 63-72. A 2 minuti e 50 secondi dal termine Deangeli insacca una tripla pesantissima. Venezia accorcia con Spissu e torna a -7 ma poi commette fallo e regala a Ruzzier due tiri liberi che il triestino mette entrambi a segno. Sempre Ruz dalla lunetta negli ultimi secondi della partita fa 2 su 2  regalando la gioia della vittoria ai suoi compagni e ai numerorsi tifosi giuliani al seguito della squadra. 72-81 il risultato finale. Trieste ritrova così una vittoria in casa della Reyer che mancava dal dicembre 2018 ed è per giunta la seconda della sua storia in Serie A al Taliercio (pallacanestrotrieste.it).

Venezia-Trieste, il tabellino

Reyer Venezia – Pallacanestro Trieste 2004 72-81

Pallacanestro Trieste 2004: Gaines 6, Pacher, Davis 7, Spencer, Deangeli 4, Ruzzier 15, Campogrande 3, Vildera 6, Bartley 21, Lever 6, Bossi NE. Coach: Legovich. Assistenti: Maffezzoli, Vicenzutto. 

Reyer Venezia: Spissu 8, Parks 9, Freeman 7, Sima NE, Moraschini 1, De Nicolao 1, Granger 6, Chillo NE, Brooks 17, Willis 5, Watt 9, Tessitori 9. Coach: De Raffaele. Assistenti: Bianchi, Billio, Tucci.

Arbitri: Lanzarini, Quarta, Marziali. 
Parziali: 18-20 / 42-36 / 54-61 / 72-81
Progressivi: 18:20 / 18-22 / 18-19 / 18-20

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste sbanca il PalaTaliercio e batte Venezia

TriestePrima è in caricamento