menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Stasera fino a 6 maggio "Elisabeth" al Rossetti

dal 26 aprile al 6 maggio 2012Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni GeneraliELISABETHFinalmente arriva su palcoscenico del Politeama Rossetti l’Imperatrice Sissi! Il musical Elisabeth di Michael Kunze e Sylvester Levay era da molti anni fra i...

dal 26 aprile al 6 maggio 2012
Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
ELISABETH
Finalmente arriva su palcoscenico del Politeama Rossetti l'Imperatrice Sissi! Il musical Elisabeth di Michael Kunze e Sylvester Levay era da molti anni fra i titoli a cui lo Stabile regionale ambiva, soprattutto dopo la trionfale anteprima nazionale a cui hanno partecipato gli stessi autori, data - in forma di concerto - nella splendida cornice del Castello di Miramare nel 2004. Un'emozione che si rinnoverà, anzi crescerà, con la programmazione nel cartellone Musical dell'allestimento vero e proprio. E sarà subito evento: lo spettacolo è il maggiore mai ospitato nella storia dello Stabile e sarà trasportato da ben 13 Tir carichi di elementi scenografici, luci, parrucche e una miriade di meravigliosi costumi.

L'allestimento infatti celebra il ventennale del debutto di Elisabeth ed è destinato ai grandi teatri tedeschi: unica eccezione, Trieste dove il musical segna un'importante prima nazionale e sarà interpretato da un cast di assoluto livello, capeggiato nel ruolo del titolo da Annemieke van Dam, olandese come le interpreti storiche Pia Dowes e Maya Hakvoort, e da Mark Seibert nel ruolo della Morte.

Elisabeth esordisce nel 1992 a Vienna e s'impone come il musical dei record del mondo tedesco: è stato applaudito da oltre 8 milioni di persone, ha fatto sognare con una colonna sonora che armonizza rock e romanticismo e con un allestimento (anche quello del ventennale conta sulla regia di Harry Kupfer e la scenografia di Hans Schavernoch) imponente e pieno di sorprese, capace di fondere tecnologia e sogno, modernità e memoria imperiale?

Mantenendosi obiettivo e distante dai clichè il musical si sviluppa attorno all'infelice destino dell'Imperatrice Elisabetta d'Austria: percorriamo le tappe della sua vita, dall'infanzia a Possenhofen, al matrimonio da sogno con Franz Joseph, dalla nascita dei figli fino alla morte a Ginevra per mano dell'anarchico italiano Luigi Lucheni.

Ed è proprio Lucheni a far da "narratore" in una sorta di lungo flashback, attraverso cui intende discolparsi con i posteri, sottolineando il costante rapporto "d'amore" di Sissi con la morte.


Un'attrazione reciproca, un vagheggiare la Morte che attraversa tutte le fasi della vita di Sissi. La Morte è impersonata nello spettacolo da un bellissimo giovane che funge da "angelo" e da "diavolo" tentatore allo stesso tempo, per Sissi e per gli altri personaggi della sua famiglia. Nelle sue mani cadono infatti il figlio Rodolfo, tanti suoi parenti periti tragicamente, e lei stessa, che, pugnalata, si abbandona nelle braccia del misterioso personaggio, in un bacio liberatorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: quasi 5 mila controlli nell'ultima settimana, 37 le sanzioni

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

  • Cronaca

    Ruba 170 euro di vestiti all'Ovs: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento