menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ginnastica, Artistica '81: Trieste terza alla Golden League

L'Artistica '81 conquista il terzo piazzamento nella Golden League, gara di ginnastica artistica che ha visto confrontarsi a Porto San Giorgio le migliori formazioni del campionato di A1. Federica Macrì sale anche sul podio nelle finali per attrezzo, con un ottimo secondo posto conquistato al corpo libero

L’Artistica ’81 conquista il terzo piazzamento nella Golden League, gara di ginnastica artistica che ha visto confrontarsi a Porto San Giorgio le migliori formazioni del campionato di A1. Federica Macrì sale anche sul podio nelle finali per attrezzo, con un ottimo secondo posto conquistato al corpo libero.

La Golden League, svolta nel week end, è una competizione studiata in vista dei mondiali di qualificazione per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016.  A darsi battaglia sono stati i migliori quattro club emersi nella serie A1 dello scorso inverno, a cui sono state aggiunte a sorteggio (due per società) otto ginnaste di altri sodalizi, indicate dal direttore tecnico Casella. L’Artistica ’81, con le atlete Federica Macrì, Tea Ugrin, Elisabetta Bobul e Jodie Padovan, seguite dai tecnici Diego Pecar, Teresa Macrì e Carolina Pecar, hanno conquistato il terzo gradino del podio nella gara di sabato, dopo la Ginnastica Artistica Lissonese e la Brixia, e davanti al Giglio Montevarchi; nella classifica individuale 7° posto per Tea Ugrin, 8° per Federica Macrì, 15° per Jodie Padovan e 20° per Elisabetta Bobul. 

Domenica invece spazio alle finali per attrezzo, concluse con il quarto posto di Tea Ugrin alla trave, quinta al volteggio, sesta alle parallele, Federica Macrì è seconda al corpo libero e ottava alle parallele. Jodie Padovan, per la prima volta impegnata in una finale individuale, ha fatto una gara super al corpo libero, esprimendo sicurezza e personalità e mancando per mezzo decimo il 3° gradino del podio.

La veterana Macrì, da oltre dieci anni in A1, per anni colonna portante della nazionale italiana, ha dimostrato ancora una volta gran carattere, bravura e determinazione, nonostante le difficoltà pre-gara, dovute all’influenza. «I giorni precedenti pensavo di non farcela nemmeno a partecipare – spiega – ma non avevo intenzione di rinunciare a questo impegno, dopo essermi allenata per tutta l’estate in palestra. Ho deciso comunque di affrontare la gara completa, non è stato facile perché le forze erano davvero al minimo, ma ho stretto i denti e ho concluso tutti gli esercizi. Sono particolarmente soddisfatta del risultato al corpo libero, che ho dovuto semplificare viste le circostanze, credo però che l’esperienza maturata in tanti anni sia servita per portare a termine una gara pulita».

Tea Ugrin invece ha fornito una prestazione con elementi sui quali sarà importante ancora lavorare, visto il programma tecnico nuovo in preparazione dei Mondiali di Glasgow e tra due settimane ci sarà una possibilità di rimettersi in gioco con i Campionati Assoluti, in programma a Torino, dove è ammessa anche la Macrì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: quasi 5 mila controlli nell'ultima settimana, 37 le sanzioni

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

  • Cronaca

    Ruba 170 euro di vestiti all'Ovs: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento