menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Memorial Cottur: vittoria di Nicolò Ferrazzo, successo per la gimkana riservata ai bambini

Va al veneto Nicolò Ferrazzo la prima edizione del Freetime Montedoro. Il forte atleta di San Donà di Piave ha tagliato il traguardo in 1h15'04", dopo aver sbagliato percorso a soli 2 chilometri dall'arrivo e aver rischiato di veder compromessa la vittoria finale

Va al veneto Nicolò Ferrazzo la prima edizione del Freetime Montedoro, competizione di cross country dedicata alla memoria di Giordano Cottur.

Il forte atleta di San Donà di Piave ha tagliato il traguardo in 1h15’04”, dopo aver sbagliato percorso a soli 2 chilometri dall’arrivo e aver rischiato di veder compromessa la vittoria finale.

Il vantaggio di oltre 3 minuti che aveva accumulato sugli avversari, infatti, è stato vanificato da quell’errore, dovuto all'imprevedibile sottrazione da parte di ignoti delle fettuccine che segnano il tracciato.

La sua gara in solitaria, così, si è trasformata in un avvincente testa a testa, che ha visto protagonisti anche Gianpiero Dapretto(Federclub) e Tomaz Cefuta (KK Djak). I due atleti di casa hanno provato a sorprendere il portacolori del Team Rudy Project, arrendendosi solo sul finale. IMG_0837-2

Dapretto, in particolare, ha chiuso al secondo posto a soli 5 secondi da Ferrazzo. Terzo Cefuta, al traguardo in 1h15’54”.

Il vincitore, già nel giro della Nazionale, si è dichiarato molto contento, per aver preso parte a una competizione su un «percorso vario, tecnico e con salite molto impegnative».

Ai piedi del podio si sono fermati Andrea Bravin (Caprivesi/1h24’02”) e Federico Tauceri (Trivium Froggy Team/1h24’09”), mentre fra le donne la vittoria è andata all’imprendibile Nicol Guidolin (1h39'13"), del Gruppo Vulkan, che ha fatto gara in solitaria e ha anticipato Michela Baf (Gruppo Generali/1h54’29”) e Donatella Cosliani, del Team Cottur, terza in 2h e 5 minuti.

Parallelamente alla competizione, la Società ciclistica Cottur ha organizzato, con la collaborazione della Granfondo d’Europa, una gimkana riservata ai mini-atleti, che si sono misurati su un percorso che è stato tracciato all’interno del centro commerciale Montedoro Freetime. Alcuni bambini hanno potuto partecipare grazie alle biciclette messe a disposizione dal negozio Decathlon, che ha fornito anche i caschetti. Tutti i partecipanti sono stati vincitori e hanno ricevuto in premio una medaglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento