menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Triestina non riesce a segnare, finisce 0-0 in casa contro il Dro

Dopo due vittorie esterne consecutive nell’ultima settimana l’Unione è tornata al Rocco per affrontare il Dro, ripescato in estate nei dilettanti. Uno scialbo 0-0 che non ha permesso all’Unione Triestina di continuare il filotto di risultati pieni, un peccato considerando l’avversaria non particolarmente trascendentale

Dopo due vittorie esterne consecutive nell’ultima settimana l’Unione è tornata al Rocco per affrontare il Dro, ripescato in estate nei dilettanti. Uno scialbo 0-0 che non ha permesso all’Unione Triestina di continuare il filotto di risultati pieni, un peccato considerando l’avversaria non particolarmente trascendentale. Un punto che però consente alla squadra triestina di smuovere un po’ la classifica. All’esterno dello stadio invece è andato in scena il corteo degli ultras “Salviamo la nostra amata Unione” che, secondo la Questura, vede sfilate 150 tifosi contro l’attuale proprietà in attesa dell’udienza di domani in tribunale che deciderà sulla questione del concordato, con lo spettro di un nuovo, ennesimo fallimento della società.

Triestina in campo con Di Piero, Crosato, Miani, Migliorini, Di Dioniso, Andjelkovic, Moretti, Catalano, Proia, Pontrelli, Baggio

150 spettatori al Rocco, di cui una cinquantina in Curva e un centinaio di tribuna.

Dopo un  minuto angolo per l’Unione ma niente di fatto. Partito equilibrata giornata principalmente a centro campo. Al 5’ punizione di Baggio dai 30’ leggermente defilata sulla sinistra di Baggio, palla scodellata in centro ma la difesa libera in fallo laterale. Dopo un serie di passaggio Proia dal limite centrale dell’area prova l’assist filtrante ma l’attaccante del Unione Pontrelli non riesce a prendere il pallone.

Al 9’ primo fuorigioco del match, l’attaccante Colpo del Dro imbeccato oltre la linea dei difensori dell’Unione.  Al12’ fallo sul centrocampista del Dro Ruaben, che scodella la palla in mezzo ma l’arbitro fischia un fallo in attacco in area di rigore per una spinta ai danni di un difensore alabardato.  30’’ ancora un fallo nella stessa posizione ma stavolta l’arbitro ammonisce il centrocampista alabardato Catalano, Primi 15’ minuti dai ritmi piuttosto blandi, nessuna occasione rilevante da nessuna delle due parti. Al16’ prima grande occasione del match per il Dro, cross dalla destra  di Ruaben e davanti al portiere Di Senso la devia sopra la traversa tutto solo in posizione peraltro regolare. Prima grande occasione per l’Unione al 20’ con Pontrelli ben imbeccato e nonostante due difensori trentini a marcarlo riesce ad entrare in area di rigore in posizione centrale e il tiro per poco esce sulla sinistra del portiere. Al 22’ seconda ammonizione per l’Unione per Proia per un a trattenuta. Sulla seguente punizione dai 35 metri centrali tiro di Colpo facilmente parato dall’estremo difensore Di Piero. Al 25’ terzo tiro per il Dro ancora dalla lunga distanza da parte di Lorenzi che non impensierisce Di Piero.  Dopo un fuorigioco trentina con Colpo, fallo in attacco di Pontrelli tra le proteste del pubblico. Bella azione al 28’ del triestino Morelli tiro defilato deviato dai difensori che causano il corner, la difesa però libera. 34’ il triesino Baggio dalla sinistra crossa in area, sgambetto su Pontrelli ma per l’arbitro e tutto regolare e non fischia il rigore richiesto dal pubblico. 35’ tiro dai 25 metri di Migliorini ma il tiro, centrale, è facilmente parato dall’estremo difensore trentino. Il giocatore dell’Unione ancora protagonista al 37’ con un tiro dalla destra ben angolato di poco a lato. 40’ bel tiro al volo del triestino Baggio parato con qualche difficoltà dal portiere, grazie ad un effetto pregevole dato al pallone. Unione che conclude il primo tempo in crescendo presentandosi con una certa frequenza dalle parti dell’area di rigore avversaria mentre il Dro è guardingo in difesa e tenta talvolta la ripartenza in contropiede Finisce il primo tempo 0-0 senza recupero.

Secondo tempo riprende senza sostituzioni. Al 3’ Proia al limite per Pontrelli interviene il difensore che l devia in corner con un tiro indirizzato al portiere che per poco con causa l’autogol. Nel corner seguente passaggio filtrante di Proia nuovamente a Pontrelli ma il passaggio è troppo lungo e preda del portiere trentino. Migliorini si fa centra metri nell’ala sinistra crossa per Pontrelli che, davanti all’estremo difensore trentino,  tira di potenza ma viene deviato in corner. Grande occasione per l’Unione al 9’: Migliorini assist smarcante in area di rigore per Pontrelli che in scivolata la mette in mezzo ,la palla sfila nella linea di porta me nessun giocatore alabardato riesce a realizzare. Al 14’ primo cambio: per la Triestina esce Baggio, entra Santoni. Al 20’ doppio cross pericolo dalla destra da parte di: il primo viene liberato dalla difesa con qualche difficoltà, il secondo si trasforma in un tiro a giro rimpallato da Di Piero non con qualche difficoltà. Ammonito un minuto dopo Ischio del Dro per un fallo dal limite dell’area leggermente spostato a destra, possibile occasione ghiotta. Sul pallone Proia e Santoni, difesa a tre in barriera.  Tira Proia ma la palla va sopra la traversa. A metà del secondo tempo primo cambio Dro: esce Di Senso, entra Zarmanian.  Al 26’ tiro dai 35 metri di Di Piero debole che sfila sul sfondo senza impensierire l’estremo difensore del Dro. Triestina che col passare dei minuti inizia a palesare i primi fisiologici segnali di stanchezza (3 partite in una settimana) ma Dro che non sembra così efficace in attacco da impensierire Di Piero. Al 36’ tiro potentissimo dalla luna distanza dell’alabardato Santoni ma la conclusione non è particolarmente precisa. Un minuto dopo scambio in area Proia-Santoni ma la conclusione e debole e centrale. Secondo cambio Unione: Spadati entra per Catalano mentre per il Dro, Scudiero per Allepo. Scudiero si fa subito ammonire per l’atterramento di Moretti e punizione seguente dal limite dell’area destra, corner corto. Tita Proia, due in barriera, mucchio in area la difesa la devia in corner; dal corner corto tiro dal limite di Migliorini  e palla di poco a lato. Al 38’ ammonito il neo-entrato Spadari per un atterramento nel cerchio di centrocampo. Angolo al 40’ per l’unione ma la palla esce durante il cross e nuovamente nulla di fatto.  Al 43’ esce tra gli applausi Migliorini per l’Unione ed entra Battaglini. Sono 4 i minuti di recupero segnalati dal quarto uomo. Al 47’ grande occasione per la Triestina, ancora un grande tiro dalla destra di Santoni deviato in corner das un profisiogo intervento dell’estremo difensore, Tira anche Morelli ma la palla viene rimpallata, così come il successivo cross di Proia. L’azione si conclude con il fuorigioco fischiato ai rossoalabardati. Finisce 0-0

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento