menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Triestina, il pareggio è di ...rigore!

Finisce 1-1 il derby regionale tra Unione Sportiva Triestina e Pordenone. Alla rete di Zammarini risponde l'ex Arma trasformando al 95° un calcio di rigore

Per la 31ª giornata del ritorno – turno infrasettimanale – si è disputato il derby regionale tra Unione Sportiva Triestina Calcio 1918 e Pordenone Calcio. L’incontro si è concluso 1-1: ospiti in vantaggio al 15° del secondo tempo con i rossoalabardati che ci hanno creduto fino all’ultimo, trovando un rigore al 95° trasformato dall’ex Arma. Per mister Princivalli un pareggio raggiunto nel finale ma che sa di beffa perché i ragazzi hanno creato almeno 4, 5 palle gol colpendo un palo ed una traversa. Dopo una partenza così così abbiamo fatto bene fini alla rete ospite, dopo ci siamo un po’ disuniti ma fino in fondo non si è mai persa la volontà. Per mister Rossitto una partita bellissima fino al 94°; ha visto una squadra in crescita ed alla fine ha ricordato con piacere il periodo durante il quale ha guidato la Triestina in serie D con la precaria situazione societaria di allora. La cronaca: Princivalli propone il classico 4-3-3 con Boccanera tra i pali, difesa composta da Libutti, Codromaz, Lambrughi e Pizzul; centrocampo affidato a Porcari con Meduri e Bracaletti; in attacco fiducia a Pozzebon dal primo minuto, con Arma centrale e Petrella sulla fascia destra. Circa 1500 i presenti, con un centinaio di tifosi giunti dal capoluogo della destra Tagliamento. All’avvio pallino in mano al ai ragazzi dell’ex Rossitto che guadagnano qualche angolo senza creare pericoli a Boccanera. L’Unione si fa vedere al 7° con un tiro di Arma bloccato senza difficoltà da Mazzini. Una veloce ripartenza di Petrella non viene sfruttata a dovere. Al 27° dopo un’azione caparbia in area neroverde appoggia al limite dell’area per il tiro di Petrella che Mazzini blocca in sicurezza. Un minuto dopo Pozzebon calcia sfrutta male una punizione dal limite, calciando rasoterra sul fondo. Ancora Pozzebon protagonista al 36°: scatta sulla fascia sinistra ed appena entrato in area calcia a botta sicura: Mazzini si supera deviando il pallone all’incrocio dei pali. I ragazzi di mister Princivalli premono ancora e su azione d’angolo trovano una bella conclusione dal limite con Porcari: la palla non scende e sibila sopra la traversa. Decisamente sfortunato Pozzebon che in pieno recupero trova il modo di girarsi all’altezza del dischetto: Mazzini è battuto ma la palla sbatte sul palo e viene recuperata sulla linea dall’estremo difensore neroverde. Nella ripresa mister Rossitto inserisce Gerardi per Cicerelli e Zammarini per Ciurria. All’8° si rivede il Pordenone con una girata di testa di Gerardi con sfera che esce sul fondo. Al 15° il Pordenone passa con Zammarini che sfrutta un suggerimento al centro dell’area e batte l’incolpevole Boccanera. Arriva la prima sostituzione per i rossoalabardati con Troiani che prende il posto di Libutti. Al 19° Mensah entra per Meduri mentre per gli ospiti entra Nunzella per Nocciolini. Al 22° Petrella tenta di sorprendere Mazzini con una conclusione dal limite che si rivela innocua per il portiere neroverde. Alla mezzora uno stanco Petrella cede il posto ad Hidalgo. La Triestina cerca la rete del pareggio ma il Pordenone si difende con ordine. Al 39° un tiro dal limite di Porcari impegna Mazzini in una parata a terra. L’arbitro concede cinque minuti di recupero e la Triestina si riversa in avanti anche con i suoi difensori mentre il Pordenone riesce a far trascorrere quasi due minuti per battere una punizione dal limite. Al 95°, quando tutto sembra incanalato verso un’immeritata sconfitta interna, ecco l’episodio chiave: mischia in area neroverde con sfera che arriva dalle parti di Codromaz che viene spinto vistosamente; l’arbitro indica il dischetto e la trasformazione è affidata all’ex Arma che batte Mazzini con un preciso tiro sulla sua sinistra. Nonostante sia stato l’ennesimo pareggio, pubblico soddisfatto per la prova di carattere espressa dalla squadra. Domenica l’Unione sarà impegnata a Teramo in un difficile incontro contro una squadra alla ricerca di punti salvezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Torta morbida cioccolato e cannella: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento