Martedì, 3 Agosto 2021
Animali

Darianna e Vindi: due dolcissimi cani in cerca di famiglia a Trieste

I pet dell'associazione Cagnolini in adozione Zampa nel Cuore Italia che cercano famiglia a Trieste (e non solo) sono tantissimi e non vedono l'ora di conoscerti: ecco le storie di Darianna e Vindi

Perché non dare inizio ad una nuova avventura insieme ad un dolce amico a 4 zampe? Prendere in casa un cane non solo riempirà di amore e affetto le vostre giornate, ma è un vero e proprio gesto di solidarietà e responsabilità. I pet dell'associazione Cagnolini in adozione Zampa nel Cuore Italia che cercano famiglia a Trieste (e non solo) sono tantissimi e non vedono l'ora di conoscerti. Ecco due simpatici e adorabili cuccioli disponibili.

Darianna

Età: circa sei mesi
Sesso: femmina
Taglia: piccola (massimo 10 kg da adulta)
Microchippata: sì

Su di lei: un mini concentrato di coccole e dolcezza. Darianna è stata trovata vagante in mezzo alla strada ma ora è in sicurezza presso un rifugio dell'associazione a Banja Luka. Può arrivare a Trieste e in tutto il Friuli Venezia Giulia. Darianna si affida completamente vaccinata, antirabbica, chip, passaporto e antiparassitario in corso, dopo compilazione questionario e colloquio preaffido.

Per contatti e maggiori informazioni clicca sull'immagine di Darianna di Cagnolini in adozione Zampa nel Cuore Italia.

Vindi

Età: tre mesi
Sesso: maschio
Taglia: media (circa 15 kg da adulto)
Microchippato: sì

Su di lui: il dolcissimo Vindi è stato ritrovato in mezzo alla campagna. Attualmente si trova a Banja Luka ma l'associazione cerca adozione per lui a Trieste e in tutto il Friuli Venezia Giulia. Vindi può arrivare completamente vaccinato con eptavalente e antirabbica, chip, passaporto e antiparassitario in corso, dopo compilazione questionario e colloquio preaffido.

Per contatti e maggiori informazioni clicca sull'immagine di Vindi di Cagnolini in adozione Zampa nel Cuore Italia.

L'associazione Zampa nel Cuore Italia

Zampa nel Cuore Italia è un'associazione animalista nata dieci anni fa che si batte per liberare i cani detenuti nei lager bosniaci e non solo: negli anni i volontari hanno deciso di aiutare molti animali in difficoltà dando casa anche ai pet più sfortunati e anziani dopo una vita passata in canile.

Nella Bosnia Erzegovina per legge un cane accalappiato deve essere soppresso entro quindici giorni dalla sua entrata nel locale canile lager. In questi quindici giorni, questi poveri condannati vivono senza cibo e acqua in recinti costruiti su discariche malsane, al gelo d'inverno e sotto il sole d'estate. Questo si applica indistintamente a cani adulti e cucciolotti, a mamme gravide e cani malati. 

Ma nella città di Banja Luka nel nord della Bosnia, ci sono quattro angeli che spendono la loro vita per sottrarre queste creature innocenti ad un destino di crudeltà e morte. Quattro volontari che senza sosta, giorno e notte, salvano i cani randagi, magri, spesso brutalmente feriti e prossimi alla morte. Li curano, li nutrono e cercano per loro una sistemazione temporanea nei recinti per cercare di regalare loro una speranza di vita. Sono i volontari di Sapa u srcu-Zampa nel cuore Bosnia.

I volontari di Sapa u Srcu-Zampa nel cuore Bosnia con l'aiuto dei volontari di Zampa nel Cuore Italia, e con un loro sostegno economico, preparano queste dolci creature per un futuro di amore e sicurezza in seno a una dolce famiglia qui in Italia, dove arrivano ogni due settimane portati direttamente dall'associazione Zampa nel Cuore Italia, dopo avere ricevuto tutte le cure e i vaccini necessari per prepararli finalmente alla vita. Zampa nel Cuore è attiva anche presso le istituzioni locali con il supporto prezioso di ENPA BiH per sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica.

Per conoscere tutti gli ospiti della struttura potete visitare il sito web di Zampa nel cuore Italia (https://www.zampanelcuoreitalia.com/) o la pagina Facebook dedicata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Darianna e Vindi: due dolcissimi cani in cerca di famiglia a Trieste

TriestePrima è in caricamento