Incidenti domestici, come tenere al sicuro i bambini

Gli incidenti domestici sono all’ordine del giorno e coinvolgono spesso proprio i più piccoli. Niente paura però, esistono diversi trucchi di facile applicazione per ridurre questo rischio e i pericoli per i nostri bambini. Scopriamoli insieme

In casa, cucina, bagni, camerette e scale possono diventare un pericolo per i più piccoli, soprattutto quando crescono, iniziando a muovere i primi passi e ad essere curiosi. La casa non è sempre un posto sicuro per i bambini, un attimo di disattenzione, un imprevisto, un movimento brusco possono causare degli incidenti domestici. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riscontrato che è proprio tra le mura domestiche che avvengono la maggior parte degli incidenti in età infantile. Ma con qualche accortezza e un po’ di astuzia la casa può diventare un luogo sicuro a misura di bambino.

Come rendere sicura la propria abitazione

L’ambiente più problematico in casa quando si hanno dei bambini piccoli è la cucina. La disattenzione resta uno dei pericoli principali. Spesso quando si cucina si perdono d’occhio i bambini con il rischio di cadute e urti accidentali. Il primo consiglio è quello di non preparare i pasti con un bambino in braccio. I piccoli, infatti, già a partire dai sei mesi sono in grado di afferrare gli oggetti, muoversi e urtare pentole o padelle calde. Far sedere, perciò, il bambino al seggiolone, distraendolo con dei giochi, può essere un modo per intrattenerlo per il tempo necessario a preparare la cena, evitando incidenti domestici. Inoltre, quando si cucina, è bene non tenere mai le padelle con il manico rivolto verso l’esterno e usare i fuochi più interni. Oltre alla cucina, anche il bagno può essere un ambiente pieno di pericoli. Spesso, proprio in questa stanza si tende a tenere le medicine. In questo caso, assicuriamoci che i medicinali siano posti in alto, dove il bambino non può arrivare. Stesso discorso vale per i detersivi. Inoltre, non lasciare mai il bambino incustodito vicino alla vasca da bagno piena.  Anche la cameretta del bambino, il luogo per eccellenza dedicato al gioco e al divertimento, oltre che al riposo, può essere pericoloso. In particolare, bisogna prestare attenzione al letto. Nel caso della culla o del lettino, il materasso deve avere le stesse dimensioni della struttura. Non devono esserci delle zone vuote in cui i più piccoli possono restare incastrati con le mani o con i piedi. Per evitare il rischio di strangolamento accidentale nel sonno, bisogna, inoltre, assicurarsi che i giochi con laccio siano lontani dai piccoli. Gli ambienti esterni, quando si hanno dei bambini, non vanno mai trascurati e vanno messi in sicurezza. Balconi e terrazzi non devono avere sedie o vasi vicino alle ringhiere. In questo modo si evita che i più piccoli, incuriositi da cosa ci possa essere oltre il balcone, utilizzino i mobili bassi come dei gradini per tirarsi su e sporgersi. Le ringhiere devono essere abbastanza alte da evitare che i più piccoli possano essere esposti. La distanza tra le stecche non deve superare gli 8 - 10 centimetri, in questo modo i più piccoli non avranno la tentazione di infilarsi tra di esse.

Ulteriori attenzioni

La cucina, i bagni, la cameretta e i balconi non sono gli unici ambienti pericolosi per i bambini. Spesso nelle case possono esserci delle scale dove i più piccoli possono rischiare di cadere. In questo caso, il rimedio potrebbe essere quello di installare dei piccoli cancelli, alti circa un metro, all’inizio e alla fine della scale, impedendo il loro passaggio senza la supervisione di un adulto. Non meno insidiose sono le prese elettriche quando i bambini iniziano a gattonare e a muovere i primi passi. È utile coprirle adeguatamente con dei chiudi - presa, togliere pericoli da terra, eliminando fili e ciabatte. Anche i mobili possono diventare un problema. Gli spigoli vanno accuratamente coperti con paracolpi, soprattutto quelli dei mobili ad altezza bambino. Attenzione anche agli oggetti presenti in casa. Bottoni, monetine, giochi con piccole parti possono essere ingeriti facilmente dai più piccoli che esplorano il mondo portando tutto alla bocca.

Dove acquistare degli articoli adatti alla sicurezza dei nostri bambini?

Potete acquistare gli articoli di cui avete bisogno comodamente online, oppure, in alternativa, in dei negozi presenti a Trieste specializzati nella vendita di articoli funzionali e sicuri per bambini, fra questi ricordiamo, ad esempio, il negozio Chicco e i suoi numerosi punti vendita in città.

Scopri quali sono i migliori prodotti per bambini in vendita online

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Passione anni '80, come arredare in perfetto stile Eighties

  • Tecnologie per collegare il cellulare alla TV, guida e consigli

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

  • Passione anni '80, come arredare in perfetto stile Eighties

  • Tecnologie per collegare il cellulare alla TV, guida e consigli

  • Errori da evitare nella cura del prato, i prodotti da applicare per il benessere del nostro spazio verde

Torna su
TriestePrima è in caricamento