Eventi

Meravigliosa e giocosa Cenerentola moderna

Perfetto ritorno a Trieste di una "Cenerentola" senza scarpetta importata dalla Greek National Company di Atene

Mix imperdibile di talenti quello messo in scena al Teatro Lirico Giuseppe Verdi in "La Cenerentola, ossia la bontà in trionfo". L'opera di Giocchino Rossini su libretto di Jacopo Ferretti è uno spettacolo coinvolgente, divertente ed emozionante.

La celebre fiaba viene questa volta rappresentata in una New York di fine anni 20 senza matrigne cattive ma con un padre proprietario di un teatro (Don Magnifico) che fa esibire le sue due figlie predilette e un po' goffe (Clorinda e Tisbe) a discapito della talentuosa e amabile figlia adottiva (Cenerentola) lasciata tra cenere e stracci.

Un ritmo giocoso accompagna lo spettattore per tutta la durata dello spettacolo, armonizzato dalla semplicità della protagonista e dall'amore del suo principe Don Ramiro senza eccessi di sentimentalismi. Protagonista indiscusso il "gioco di ruolo" inscentato da Don Ramiro e il suo scudiero Dandini, grazie al quale vestendo l'uno i panni dell'altro riusciranno a capire in quale donna si cela l'animo più puro e il sentimento più sincero.

La giovane regista greca Rodula Gaitanou ha preparato uno spettacolo moderno e accattivante, combinato con scenografie semplici ed essenziali in cui si inserisce alla perfezione l'ambientazione di questa Cenerentola moderna.

Da non perdere. Repliche fino a sabato 16 aprile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meravigliosa e giocosa Cenerentola moderna

TriestePrima è in caricamento