Chiavi auto, come avviene la duplicazione?

Per duplicazione chiave auto non si intende la realizzazione di un nuovo dispositivo fisico, ma la registrazione di un nuovo codice identificativo su una chiave "vergine". Scopriamo nel dettaglio come funziona e a chi rivolgerci

Tutte le auto vengono vendute corredate di un set di due chiavi, una principale e una copia di riserva. In questo modo, in caso di furto, smarrimento o danneggiamento della chiave originale, quella di riserva può essere duplicata così da avere di nuovo due chiavi. Per duplicare la chiave dell'auto è possibile seguire diverse procedure, a seconda del tipo di chiave e del modello di auto. Se non si possiede la chiave di riserva, bisogna essere in possesso del "CODE", un codice meccanico identificativo che consente di rifare la chiave auto anche se non si hanno a disposizione entrambi le chiavi.

Duplicazioni chiavi: dove farla

La duplicazione chiavi auto può essere eseguita da una ferramenta specializzata, oppure direttamente dal concessionario della casa produttrice dell'auto. Se ci si rivolge ad un concessionario, ad una filiale o ad un rivenditore autorizzato, bisogna tenere in considerazione le regole adottate dal singolo costruttore nella gestione di casi del genere: talvolta, infatti, non è possibile ottenere un singolo duplicato ma è necessario rifare l’intero set di chiavi, portando con se tutti i documenti relativi al veicolo. Molto più flessibile, invece, il ferramenta specializzato, anche per quanto riguarda i tempi e i costi. A Trieste, ad esempio, è possibile rivolgersi a "Il Posto delle Chiavi" in via di Donota, 4 o al "Centro Serrature" in P. Sansovino, 5.

Come si duplica una chiave auto

Per duplicazione chiave auto non si intende la realizzazione di un nuovo dispositivo fisico, ma la registrazione di un nuovo codice identificativo che deve essere memorizzato sia sulla chiave sia dalla centralina, in modo tale che i due dispositivi possano comunicare ed essere funzionali all’apertura e chiusura dell’abitacolo. Innanzitutto, è bene specificare che le chiavi per auto più moderne possono essere suddivise in due categorie:

  • quelle con il transponder: dotate di una chiave meccanica da inserire nell'apposita serratura;

  • le keyless: telecomandi che funzionano per mezzo di sistemi digitali.

Entrambe le chiavi per funzionare devono essere codificate. In alcuni casi, la casa madre non fornisce uno o due duplicati ma una chiave "vergine" da codificare; la richiesta va inoltrata al costruttore indicando il numero di telaio del modello della vettura. In alternativa, è possibile utilizzare il codice meccanico della chiave, riportato sul cartellino che viene fornito al momento dell’acquisto. Inoltre, è possibile risalire al codice della chiave anche attraverso la lettura della centralina dell’auto. Altra tecnica di duplicazione è quella che passa attraverso la serratura della vettura. Quest’ultima deve essere smontata ed effettuare la codificazione della nuova chiave inserendo un codice PIN.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • I contagiati salgono a 930, 54 decessi: il bollettino del FVG

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento