AGRICOLTURA: SHAURLI, IL FUTURO DELLE IMPRESE È NELLA DIVERSIFICAZIONE

Udine, 24 ott - "La multifunzionalità, sia sociale, sia energetica, sia culturale, è una scelta che deve aiutare la redditività delle imprese agricole, deve aiutare i nostri giovani a poter fare questo lavoro e a farlo sapendo che a fine mese possono mantenere se stessi e la loro famiglia. La diversificazione deve essere fortemente concreta ed esplicitata in un piano d'impresa: l'obiettivo è la redditività e la tenuta delle imprese agricole".

Lo ha detto l'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali del Friuli Venezia Giulia Cristiano Shaurli intervenuto a Tolmezzo al convegno dal titolo La multifunzionalità delle aziende agricole e zootecniche quale opportunità di sviluppo aziendale e di occupazione per i giovani, organizzato all'interno della manifestazione Gusto Carnia, ciclo di incontri itineranti nei ristoranti del territorio montano.

"L'agricoltura in passato veniva concepita come un sistema quasi immobile e restio ai cambiamenti - ha continuato Shaurli - mentre oggi è profondamente cambiata e ci sono nuove richieste e nuove domande di agricoltura: si pensi ad esempio ai prodotti per i celiaci, si pensi alle nuove colture e al biologico. E quindi pur non essendo facile, anche l'agricoltore deve capire che deve essere in grado di cambiare, di fare scelte aziendali anche diverse in tempi molto più stretti del passato. In questo senso il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) è uno strumento pluriennale fondamentale e che mette a disposizione risorse, prima di tutto per gli imprenditori agricoli e per il sistema primario".

All'evento hanno partecipato anche il consigliere regionale Enzo Marsilio, il commissario straordinario della Comunità Montana Lino Not, l'assessore comunale Michele Mizzaro in rappresentanza del Comune di Tolmezzo e, in rappresentanza dei giovani imprenditori agricoli, la titolare dell'Agriturismo Tina di San Giorgio della Richinvelda.

"Credo che la legge regionale 80/1982, il PSR e le scelte che abbiamo fatto come Amministrazione regionale, possano permetterci di sperare con un cauto ottimismo che nel 2016 ci sia un rilancio molto forte anche in termini di investimenti e di crescita del nostro settore primario", ha concluso Shaurli.

ARC/Com/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento