Agroalimentare: Zannier, quest'anno più presenze in Val Tramontina

L'assessore: è anche merito della promozione sui prodotti

Trieste, 18 lug - "Quest'anno, nonostante l'emergenza coronavirus, la Val Tramontina evidentemente beneficia delle attività di promozione svolte in questi anni e registra un sensibile aumento delle presenze: la valorizzazione del prodotto di montagna ha proprio il duplice obiettivo di proporne l'acquisto e il consumo, ma anche di incrementare l'attrattività turistica sul territorio. La Regione continuerà in questa strategia che ha permesso di salvare preziose e peculiari produzioni, come quella della pitina, e continuare a promuovere la bellezza dei luoghi dove nascono e che vale la pena di visitare e conoscere di persona".

Lo ha sottolineato l'assessore regionale alle Risorse agroalimentari Stefano Zannier a margine del convegno "La valorizzazione dei prodotti montani come risorsa turistica" in programma all'interno della "Festa della pitina" a Tramonti di Sopra.

"Grazie alla collaborazione con Slow food e il Consorzio Concentro - spiega Zannier - sono molte le attività organizzate per proporre degustazioni di presidi locali a confronto con produttori da tutta Italia che interverranno in streaming proponendo le loro eccellenze, dal violino della Val Chiavenna, alla tinca affumicata di Ceresole d'Alba, dal salame bellunese di capra affumicata al pecorino del Monte Poro". ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Prot. civile: Riccardi, orgogliosi per aiuto comunità Castelsantangelo

  • Ambiente: Scoccimarro, lavoriamo per una regione sempre più verde

  • Montagna: Zilli, proposte sostenibili del territorio per rilancio

  • Turismo: Bini, Pordenone Calcio a Lignano aumenterà attrattività

  • Lavoro: Rosolen, da Governo misure più efficaci contro sfruttamento

  • Ict: Callari, senza regole intelligenza artificiale genera ingiustizie

Torna su
TriestePrima è in caricamento