AMBIENTE: PREMIAZIONI CONCORSO VIRTUALMENTE SU CICLO DI VITA HIGH-TECH

Trieste, 19 maggio - Si è svolta oggi nell'Auditorium Comelli della Regione Friuli Venezia Giulia a Udine la giornata conclusiva del concorso Virtualmente, promosso dal Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale (LaREA) dell'ARPA FVG, che ha visto impegnate per l'intero anno scolastico una quarantina di classi di diversi istituti scolastici regionali sul tema del ciclo di vita delle strumentazioni elettroniche, dagli smartphone  ai tablet  e computer.

I saluti della Regione sono stati portati dall'assessore regionale all'Ambiente Sara Vito che ha ricordato l'impegno dell'Amministrazione regionale nell'informare e formare i giovani su temi di grande attualità, come quello dell'uso responsabile delle nuove tecnologie. La Regione ha sempre creduto nell'importanza dell'educazione ambientale, sostenendo con convinzione le proposte del Laboratorio dell'ARPA.

Come ha ricordato l'assessore, il LaREA ha individuato dei percorsi di formazione ambientale molto efficaci, che verranno ulteriormente potenziati in una vera e propria Scuola per l'ambiente, in grado di fornire ai giovani di oggi una adeguata cassetta degli attrezzi  per affrontare con responsabilità il loro futuro.

Nel corso della mattinata sono stati premiati i migliori lavori presentati dalle classi partecipanti, che hanno rielaborato in modo ingegnoso e creativo le tematiche proposte nei laboratori didattici coordinati da LaREA. I temi presentati hanno toccato tutte le varie fasi del ciclo di vita dell'high-tech, dall'impatto sociale e ambientale dell'estrazione delle materie prime e della fabbricazione, alla fase dell'utilizzo, fino ad affrontare il tema delle tecnodipendenze  e dell'inquinamento elettromagnetico, del recupero e dello smaltimento finale dei rifiuti elettronici.

Per le scuole secondarie di primo grado, le prime tre classi classificate sono nell'ordine: la III B dell'Istituto Gianfrancesco da Tolmezzo, la III E dell'Istituto Valussi di Udine, al terzo posto a pari merito la I A dell'Istituto Alighieri di Pieris e la III A dell'Istituto Gianfrancesco da Tolmezzo. Per le scuole superiori sono state premiate la II A del Liceo Marinelli di Udine, la II BN dell'ISIS Il Tagliamento di Spilimbergo, la II AEE dell'ISIS Galilei di Gorizia.

A conclusione dell'incontro è stato presentato il progetto Usare ma non farsi usare, che ha consentito di realizzare una serie di spot  video e fotografici, fra cui un video tutorial  e un vademecum  sull'inquinamento elettromagnetico e sul corretto utilizzo di cellulari, smartphone  e tablet.

ARC/PPD/com



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Riaperture: Fedriga, da Regioni ok a linee guida

  • Pnrr: Rosolen, così cambiano scuola, formazione e lavoro post Covid

  • Sport: Fedriga, valori team Luna Rossa importanti per costruire futuro

  • Lavoro: Rosolen, domicilio fiscale per modulare incentivi assunzioni

  • Turismo: Fedriga, da Regioni criteri riparto 700 mln a Comuni aree sci

Torna su
TriestePrima è in caricamento