Ambiente: Scoccimarro, bene impegno trasversale su emergenza climatica

Trieste, 12 nov - "Mi fa piacere che la mozione sull'emergenza climatica, rielaborata e condivisa con tutti i capigruppo e i ragazzi del Friday for Future, sia stata firmata dalla quasi totalità dei consiglieri regionali. È bello vedere tutti i ragazzi lottare insieme per un futuro migliore che noi abbiamo il compito di garantire".

Lo afferma l'assessore alla Difesa dell'Ambiente del Friuli Venezia Giulia, Fabio Scoccimarro, dopo l'approvazione da parte del Consiglio regionale della mozione rinominata "Emergenza climatica, ambientale e di biodiversità".

"Questo documento - aggiunge Scoccimarro - ci sprona ad andare avanti rispetto a un'emergenza climatica che consideriamo una reale priorità, un punto fondamentale dell'agenda politica. I cambiamenti climatici si sono sempre stati ma, in questo momento, l'uomo sta incidendo pesantemente".

"Noi - sottolinea l'assessore - possiamo dare un contributo minimo rispetto a quello che succede nel mondo (basti pensare che l'80% delle emissioni di CO2 arrivano da Usa, Cina e India), però stiamo attivando delle iniziative volte ad agevolare la rivoluzione culturale già in atto grazie alla maggiore sensibilità ambientale".

"A questo proposito - evidenzia Scoccimarro - voglio citare l'iniziativa che attiveremo con le scuole, fornendo un libro e le borracce in metallo per sensibilizzare gli scolari dell'ultimo anno delle Elementari e, grazie a loro, il resto della famiglia".

"Prendo quindi la mozione - ribadisce l'assessore - come un ulteriore stimolo a proseguire nel percorso intrapreso già nella Stabilità 2019. Ulteriori norme quali Plastic Free e Rifiuti Zero, invece, saranno inserite in quella 2020, così come garantiremo incentivi per la rottamazione di auto impattanti, per l'acquisto di veicoli ecologici e per la mobilità sostenibile".

"Ritengo - commenta Scoccimarro - che la strada giusta sia quella di sostenere le buone pratiche pubbliche e private, agevolando la transizione senza imporre sanzioni o tasse che, inevitabilmente, andrebbero a gravare sul consumatore finale".

"Sempre nell'ottica di un tassello dopo l'altro per raggiungere l'obiettivo comune - conclude l'assessore Fvg - ricordo che la Regione promuoverà, prima nell'area mitteleuropea, gli Stati generali dell'ambiente, ovvero una grande conferenza a cui prenderanno parte tutte le realtà contermini e dalla quale emergerà una carta, da rinnovare ogni anno, con tutte le azioni da mettere in campo per fronteggiare l'emergenza". ARC/COM/fc/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento