Banda larga: 2,4 mln per collegamento ospedali in alta affidabilità

Trieste, 3 marzo - Garantire a tutti gli ospedali regionali un collegamento sicuro e affidabile alla banda larga. È questo l'obiettivo della delibera approvata oggi dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore alle Infrastrutture e al Territorio Mariagrazia Santoro, che ha destinato 2.420.000 euro alla realizzazione del Collegamento in alta affidabilità su Rete pubblica regionale di tutte le sedi ospedaliere e del magazzino regionale dei farmaci di Pordenone, gestito dall'Ente per la Gestione Accentrata dei Servizi condivisi (EGAS).

"I nostri ospedali sono stati collegati alla Rete pubblica regionale di fibra ottica con il Progetto ERMES", spiega l'assessore Santoro, precisando che "in quasi tutti i casi però l'ultimo tratto di collegamento è costituito da un cavo unico, con il rischio che un suo danneggiamento possa comportare un disservizio. Per questo abbiamo ritenuto necessario incaricare Insiel S.p.A. di eseguire interventi di rafforzamento delle linee che prevedono la realizzazione di un secondo collegamento sia nell'ultimo tratto di strada digitale  sia nella connessione originaria, con l'attacco a due nodi di rete distinti".

Attualmente per sei ospedali su 19 è già prevista la realizzazione della doppia via (Gorizia, Pordenone, Santa Maria della Misericordia e Gervasutta a Udine, Burlo e Cattinara a Trieste); con questo ulteriore stanziamento si provvede a garantire il doppio collegamento anche negli altri 13 ospedali, nonché nel magazzino regionale dei farmaci dell'EGAS di Pordenone, che per il flusso di richieste continuo costituisce un polo ad alto traffico nella connettività di rete.

La Rete pubblica regionale di banda larga è composta da cinque Nodi di Rete principali (Trieste, Udine, Palmanova, Pordenone e Amaro). Il progetto prevede innanzitutto di collegare i singoli ospedali a due Nodi di Rete differenziati, in modo da minimizzare i possibili disservizi per un guasto a uno dei nodi. Inoltre è prevista la realizzazione in doppia via dell'ultimo miglio di collegamento agli ospedali, su percorsi fisicamente differenziati, così che sia sempre garantita la connessione alla Rete anche in caso di interruzione di una delle linee.

ARC/PPD/com



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Cultura: Gibelli, Teatro Verdi di Pn riprende con spettacoli dal vivo

  • Cultura: Gibelli, mostra Manara a Paff di Pn segnale per ripartenza

  • 5 maggio '45: Roberti, caduti di via Imbriani martiri orrore titino

  • Terremoto: Fedriga, riscoprire il senso di comunità

  • Turismo: Bini, nuovo look e servizi più efficienti a infopoint Lignano

  • Covid: Callari, vaccini decisivi per sconfitta pandemia e ripartenza

Torna su
TriestePrima è in caricamento