Burgo: Rosolen, siparietti indecenti, Ministero ha garantito fondi

Per l'assessore "la proprietà è diventata parte del problema". Venerdì previsto un incontro tra la giunta regionale e Spinoglio.

Trieste, 5 mar - "La prima osservazione riguarda il metodo: avremmo preferito che la proprietà si rivolgesse direttamente a noi. Apprezziamo la trasparenza, ma ci sono circostanze in cui il confronto tra Regione e imprese non può e non deve essere mediato da soggetti terzi. Il secondo rilievo è di merito: la proprietà di Burgo ha scelto di diventare parte del problema, anziché della soluzione. Infine, una nota su cui non ci possono essere margini di equivoci: il capo del personale dell'azienda mente sapendo di mentire, perché i fondi per gli ammortizzatori sociali erano stati garantiti dal Ministero, nel corso di un incontro cui ha partecipato anche la Regione".

Lo ha dichiarato l'assessore regionale al Lavoro, Alessia Rosolen, nel commentare "una situazione che sta peggiorando progressivamente, con l'aggravante di un'opacità che non può essere accettata. Stiamo seguendo con estrema attenzione, sin dall'insediamento di questa giunta, la situazione. La Regione ha messo in campo tutti gli strumenti possibili per accompagnare la proprietà nel percorso di costituzione della newco. Abbiamo sempre assicurato il massimo sostegno per tutelare l'impresa e i livelli occupazionali. Abbiamo sopportato siparietti poco edificanti, ma non ci aspettavamo che la proprietà di Burgo scegliesse deliberatamente di speculare sulla crisi per agire con questa disinvoltura. Aspetto tutt'altro che marginale, infine, è il passaggio sulla mancanza di fondi per gli ammortizzatori sociali: questa affermazione è falsa, i funzionari ministeriali erano stati chiarissimi sul punto".

Rosolen ha concluso spiegando che "ancora una volta, prendiamo atto di un cambio di rotta repentino e imprevisto, ma annunciamo che saremo al fianco dei lavoratori. La nostra priorità è tutelare chi fa impresa e chi presta manodopera. La speranza è che si trovi una soluzione per limitare i danni, ma è chiaro che la scorrettezza di alcuni soggetti non verrà più tollerata. Già venerdì ci sarà un incontro tra la giunta regionale, alla presenza del governatore Fedriga e Giulio Spinoglio per uscire da questa situazione". ARC/COM/ppd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Patrimonio: Callari, immobili Regione supporteranno Gorizia 2025

  • Covid: Fedriga, ordinanza ultimo sforzo Fvg. Governo vaccini come GB

  • Autonomie locali: Roberti a Governo, urgente sblocco concorsi

  • Salute: Riccardi, potenziare servizi autismo è atto di normalità

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

Torna su
TriestePrima è in caricamento