Coronavirus: Roberti, grazie Polizia locale per impegno in emergenza

Regione chiederà a Governo riconoscimento indennità di rischio per agenti

Trieste, 14 mar - "La Regione è grata a tutti gli agenti dei corpi di polizia locale per l'eccellente lavoro, svolto assieme agli uomini e alle donne delle Forze dell'ordine, per favorire il contenimento del coronavirus e, allo stesso tempo, garantire il controllo del territorio e la sicurezza".

Lo ha dichiarato l'assessore regionale alla Sicurezza, Pierpaolo Roberti, evidenziando che "quanto compiuto durante l'emergenza sottolinea ancora una volta il ruolo essenziale svolto dalla polizia locale. L'impegno e l'abnegazione dimostrati durante la più grave emergenza sanitaria affrontata dal nostro Paese dovranno essere tenuti in considerazione per garantire, una volta superata questa situazione, il dovuto riconoscimento".

Roberti ha quindi spiegato che "la Regione chiederà che il Governo adotti già nel prossimo decreto legge provvedimenti che inserisca per il periodo emergenziale la polizia locale tra le Forze dell'ordine, riconoscendo anche le giuste indennità di rischio agli agenti in servizio e a quelli che lo saranno nei prossimi giorni. Così sarà possibile superare la disparità di trattamento tra il personale delle forze di polizia a carattere nazionale e quello delle polizie locali, che oggi si trovano allo stesso modo in prima linea per il contenimento del coronavirus con verifiche negli esercizi pubblici, posti di controllo stradale e altre attività per le quali il rischio è sicuramente più alto rispetto a situazioni ordinarie". ARC/MA



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento