rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Notizie dalla giunta

Covid: Fedriga, scienza faccia sentire con forza sua voce per indecisi

Il governatore lo ha affermato ai lavori del ventesimo Congresso nazionale dell'Associazione Medici endocrinologi Trieste, 11 nov - "Fate sentire forte la voce di chi ha studiato e ha investito la propria vita nella ricerca e nel prendersi cura della salute delle persone, riportando al centro l'importanza della scienza rispetto a fantasie fuori tema". Lo ha detto il governatore della Regione Massimiliano Fedriga rivolgendosi oggi ai medici presenti al Convention center in Porto vecchio a Trieste dove sono in corso di svolgimento i lavori del ventesimo Congresso nazionale dell'Associazione Medici endocrinologi. Fedriga ha voluto porre in evidenza l'importanza della ricerca scientifica e della verità per la tutela della salute e della sicurezza dei cittadini. "È importante che questo congresso si tenga oggi a Trieste - ha detto il governatore - per la valenza simbolica che riveste in un momento particolare del nostro Paese. È necessario che voi facciate sentire forte la vostra voce; spero inoltre che possano avere effetto i continui appelli alla razionalità e buon senso sulla parte della popolazione ancora indecisa sulla vaccinazione. Dobbiamo tutelare noi stessi, la nostra comunità e la nostra economia fidandoci, come abbiamo sempre fatto fino ad oggi, della scienza e dei medici". Il Governatore ha infine colto l'occasione per rivolgere un pensiero ai sanitari ancora in prima linea nella lotta contro il Covid. "In questo momento difficile - ha aggiunto Fedriga - un ringraziamento va indirizzato a chi opera nel comparto della salute; queste persone, malgrado la frustrazione nel vedere che tutti i loro sforzi rischiano di essere vani a causa di comportamenti irrazionali e pericolosi, non si sono mai fermate e continuano a garantire il loro lavoro e la salute alla comunità". ARC/AL/ma


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: Fedriga, scienza faccia sentire con forza sua voce per indecisi

TriestePrima è in caricamento