Martedì, 22 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, Residenze artistiche per ripartire tra la gente

Udine, 10 mag - "È un progetto nel quale programmi e obiettivi sono condivisi con lo scopo di valorizzare l'offerta culturale sull'intero territorio mettendola a disposizione di tutto il Friuli Venezia Giulia, quello che è nato per le 'Residenze artistiche' dalla collaborazione tra Artisti associati, Css- Teatro stabile di innovazione del Fvg e La Contrada teatro stabile di Trieste, sodalizi che proseguono nel loro percorso virtuoso dando nel contempo un segnale positivo nel solco di quel #ricominciamo che è in queste settimane la bandiera di #CulturaSportFVG".

L'assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli, intervenendo in teleconferenza alla presentazione dei tre progetti delle Residenze artistiche del Fvg predisposti dagli altrettanti soggetti supportati dalla Regione, ha voluto evidenziare con queste parole l'importanza che l'Amministrazione, co-finanziatrice di Residenze artistiche assieme al Ministero, assegna a "un'iniziativa che ha saputo portare la forza delle arti sceniche e di 'performing' a incrociare esperienze diverse, nazionali e internazionali, in momenti di studio che però hanno anche il giusto contatto col pubblico, con - ha aggiunto Gibelli - il nostro pubblico".

"Residenze artistiche - ha rilevato l'assessore - rappresenta infatti un esempio di buone prassi e di come tre realtà culturali di rilievo della nostra regione abbiano saputo lavorare assieme e collaborare per raggiungere risultati importanti, proponendo un'offerta sempre più eccellente e variegata; in quest'ottica mi piacerebbe si arrivasse progressivamente alla creazione di un sistema teatrale regionale, che possa attrarre sempre più spettatori anche dall'Italia e dall'estero".

Come hanno poi specificato i presidenti del Centro Servizi e Spettacoli Alberto Bevilacqua, di Artisti associati Walter Mramor, de La Contrada Livia Amabilino, in questa edizione, che rappresenta un anno ponte a chiusura del secondo triennio dell'iniziativa, gli artisti provenienti dall'Italia ma anche dal territorio regionale metteranno in scena rappresentazioni teatrali, spettacoli di danza, laboratori che puntano al rinnovamento del panorama dello spettacolo da vivo.

Si tratterà di occasioni nelle quali gli artisti accolti in residenza avranno l'opportunità di esplorare un'idea, un progetto, di confrontarsi con professionisti ed esperti lungo un percorso di accompagnamento artistico per poi proporla al pubblico.

"Offrendo - ha detto Gibelli - nuove opportunità di intrattenimento e arricchimento culturale a chi, a seguito della pandemia, sente con rinnovato interesse il desiderio e la necessità di riappropriarsi del bene prezioso della cultura, con modalità che sono in linea con le prescrizioni e le precauzioni del periodo.

Proprio nel senso della ripartenza in sicurezza anche del mondo della cultura e del binomio tra cultura e vaccini, sabato 15 e domenica 16 maggio a Villa Manin di Passariano, luogo simbolo a livello regionale, sono state organizzate due giornate di vaccinazioni.

"Il messaggio che la Regione intende rivolgere con l'iniziativa in fase di programmazione nella Villa dei Dogi - ha concluso l'assessore - è quello di un'ulteriore sensibilizzazione a vaccinarsi, perché si tratta dell'unica via per poter accelerare e rendere definitiva la ripartenza di tutti i settori, anche e soprattutto di quelli culturali". ARC/CM/ep



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, Residenze artistiche per ripartire tra la gente

TriestePrima è in caricamento