Domenica, 16 Maggio 2021
Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, Sconfinaments avvicina pubblico a arte contemporanea



Udine, 23 apr - "Abbiamo il compito di preservare il prezioso patrimonio artistico e culturale del passato ma anche di accrescere quello contemporaneo, avvicinando il più possibile il pubblico al lavoro degli interpreti che con le più varie forme - scultura, pittura, architettura, fotografia, videoarte - costruiscono messaggi artistici di valore. L'approccio a queste opere non è sempre così immediato, ma proprio per questo è nostro dovere promuovere il più possibile la loro scoperta. Erpac, braccio operativo della Regione, ha investito passione, lavoro e risorse importanti in questa mostra che avrà tra le sue sedi San Vito al Tagliamento, da sempre in grado di proporre iniziative molto seguite".

Lo ha sottolineato l'assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli, intervenendo in videoconferenza alla presentazione della mostra "Sconfinaments. Da una collezione friulana di arte contemporanea", in cui verranno esposte 200 opere di oltre 50 artisti, collezionate nel tempo in una raccolta personale da Federico Rossi, presidente dell'Associazione culturale Colonos e direttore artistico della rassegna Avostanis.

L'esposizione, a cura di Angelo Bertani (co-curatore Lorenzo Michelli), è stata promossa dal Comune di San Vito al Tagliamento, dall'Erpac-Ente regionale del Patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia e dall'Associazione culturale Colonos, con il patrocinio del Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia e il sostegno della Fondazione Friuli.

La collezione sarà visitabile nei fine settimana da sabato primo maggio a domenica 13 giugno, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00, in più sedi gestite dal Comune di San Vito - Antiche carceri Asburgiche, Chiesa di San Lorenzo, Complesso dell'Antico Ospedale dei Battuti, ex Essiccatoio Bozzoli -, oltre a Palazzo Altan e alla Galleria Regionale d'Arte contemporanea Luigi Spazzapan di Gradisca d'Isonzo, sedi gestite da Erpac, che sosterrà anche parte delle spese per la produzione del volume che accompagnerà la mostra. "Da sempre particolarmente attento ad analizzare in tutti i suoi aspetti l'identità friulana attraverso la direzione artistica delle attività culturali dell'Associazione Colonos, Federico Rossi nel corso di un trentennio - ha spiegato Bertani - ha messo assieme una raccolta d'arte contemporanea che per gran parte si è venuta costituendo in relazione all'attività della stessa associazione ma anche in forma autonoma da essa: e ora, proprio grazie alla questa stessa collezione costituitasi con sensibilità aperta e senza finalità speculative, vi è la possibilità di avere una panoramica articolata e pregnante della produzione artistica regionale e non solo regionale. Gli artisti contemporanei rappresentati nella raccolta sono circa cinquanta e tra di essi si contano diversi fotografi. Inoltre, degna di nota è la componente di maestri 'storici' presenti soprattutto con la produzione grafica: si va da Afro a Zigaina, da Mirko a Spacal, da Music a Tramontin, da Marangoni a Alviani".

Erpac ha partecipato al progetto mettendo a disposizione risorse organizzative e finanziarie per dare visibilità all'impegno di chi si è profuso nel diffondere le diverse ricerche di alto profilo sviluppate in Friuli Venezia Giulia, mettere in relazione artisti con esperti e appassionati e, in generale, nell'operare per lo sviluppo della progettualità e della creatività. "Inoltre - ha spiegato Raffaella Sgubin, direttore Servizio ricerca, musei e archivi storici di Erpac - in una fase difficile come quella che stiamo affrontando da più di un anno, l'arte e la cultura in generale possono assumere, una volta di più, il ruolo di preziose interpreti di questo momento complesso e di sagge guide per un'immediata ripartenza e riprogettazione dei mesi e degli anni a venire".

Nell'occasione della presentazione, oltre agli interventi - tra gli altri - del sindaco Antonio Di Bisceglie, del presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin e del presidente della Fondazione Friuli Giuseppe Morandini - è stato presentato un video, della durata di circa cinque minuti, realizzato da Paolo Comuzzi con la musica originale del giovane violoncellista friulano Riccardo Pes, che accompagna tra le opere e gli edifici storici che le ospitano.

La mostra sarà visitabile su prenotazione al numero 0434/843051 o alla mail cultura@sanvitoaltagliamento.fvg.it oppure, per la sede della Galleria Spazzapan allo 0481/960816 o all'indirizzo galleriaspazzapan@regione.fvg.it. ARC/EP/ma



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, Sconfinaments avvicina pubblico a arte contemporanea

TriestePrima è in caricamento