ECONOMIA: SERRACCHIANI, SEGNALI POSITIVI DA SISTEMA PRODUTTIVO FVG

Udine, 18 nov - "Siamo molto fortunati, abbiamo un tessuto sociale che ha tenuto nonostante la crisi, abbiamo imprese radicate nel territorio, anche innovative, che guardano con fiducia al futuro e che in qualche modo hanno affrontato questi anni difficili cercando di resistere. E devo dire che queste premiazioni scaldano il cuore perché effettivamente mettono in evidenza la fotografia migliore di una regione che tenta di farcela".

È quanto ha affermato la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani intervenendo alla LXII Premiazione del Lavoro e Progresso economico, evento annuale organizzato dalla Camera di Commercio di Udine per fare il punto sull'andamento dello stato dell'economia a livello provinciale e premiare i risultati e l'impegno alla carriera di aziende, imprenditori, lavoratori, ma anche di enti e istituzioni.

Nel corso dell'iniziativa, che si è svolta al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, la presidente è stata intervistata dal direttore del quotidiano Messaggero Veneto Tommaso Cerno e ha toccato diversi argomenti di stretta attualità, anche locale, come la situazione del Consorzio Aussa Corno. Ha ricordato l'impegno per promuovere le realtà di pregio, come per esempio con la recente missione negli Stati Uniti, a New York e Washington, dove sono state presentate le eccellenze del mondo della ricerca del Friuli Venezia Giulia.

Serracchiani ha ribadito la necessità di fare sistema, ricordando a tale proposito l'azione in corso per razionalizzare le Autonomie locali e per rendere il settore sociosanitario confacente alle esigenze di una comunità che è cambiata ed esprime nuove necessità.

Rispetto alla situazione dell'economia, Serracchiani ha evidenziato che l'occupazione in Friuli Venezia Giulia dal 2014 all'anno in corso è passata dal 63,1 per cento al 64,1 per cento e che la regione è prima in Italia per contratti a tempo indeterminato. Mentre nel contempo, dall'inizio dell'anno, le ore di cassa integrazione si sono ridotte quasi del 30 per cento.

Infine, riprendendo un dato che era stato evidenziato in precedenza dal presidente nazionale di Unioncamere Ivanhoe Lo Bello, Serracchiani ha ricordato che il Friuli Venezia Giulia è la prima regione in Italia per innovazione all'interno delle imprese. Si tratta di segnali davvero importanti, ha commentato la presidente, che consentono di guardare al futuro con rinnovata fiducia.

ARC/CM



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento