Energia: Scoccimarro, presto carsharing elettriche tra amministrazioni

L'assessore all'inaugurazione delle nuove ricariche a Udine Udine, 5 dic - "La Regione Friuli Venezia Giulia crede fortemente in iniziative come quella inaugurata oggi, nella convinzione che le amministrazioni pubbliche giochino una parte da coprotagoniste nella rivoluzione della mobilità sostenibile in corso e debbano dare il buon esempio: per questo motivo assieme al governatore Fedriga e alla Giunta abbiamo voluto concretizzare, con un investimento importante che vale 4,1 milioni all'anno per un quinquennio, il progetto Noemix che vedrà la sostituzione di 500 auto a combustione degli enti pubblici con altrettante vetture elettriche e, non appena sarà possibile, l'istituzione del car sharing tra le amministrazioni". Lo ha affermato l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro, partecipando nel parcheggio del Parco Moretti di Udine alla cerimonia di inaugurazione della rete di colonnine per la ricarica pubblica delle auto elettriche prevista dal Comune di Udine e realizzata da Hera Comm SpA. Il progetto è stato realizzato grazie a finanziamenti comunitari e del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti attraverso la Regione Friuli Venezia Giulia. Hera Comm è la società capogruppo di un raggruppamento temporaneo di imprese, costituito anche dalle mandanti Hera Luce e SIFÀ, che si è aggiudicato la procedura indetta dal Comune di Udine per l'affidamento del servizio di gestione delle autovetture elettriche in car sharing, delle infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici e di spazi pubblici per l'installazione di nuove colonnine di ricarica. Il progetto, che prende l'avvio oggi con la riconversione al servizio di ricarica pubblica delle colonnine già di proprietà del Comune di Udine, vedrà anche, non appena la situazione sanitaria lo permetterà, l'attivazione del servizio di car sharing, ad opera di SIFÀ - Società Italiana Flotte Aziendali. Inoltre, in una terza fase, che prenderà l'avvio a partire dal secondo anno di concessione, è prevista la realizzazione di nuove colonnine di ricarica a disposizione del pubblico, che possano accompagnare la crescita della mobilità sostenibile in questo momento di forte accelerazione. Le stazioni di ricarica presentate oggi si trovano al parcheggio "Luigi Magrini" in Via Luigi Magrini 2 - 1 colonnina per 2 punti di ricarica; al "Park Moretti" in via Luigi Moretti - 3 colonnine per 6 punti di ricarica; al "Parcheggio tribunale" in Via Francesco Crispi - 4 punti di ricarica a muro (cd. "wallbox"); al parcheggio "Antonio Andreuzzi" in Via Antonio Andreuzzi - 2 colonnine per di 4 punti di ricarica; presso il "Teatro Giovanni da Udine" in via Generale Carlo Caneva - 1 colonnina per 2 punti di ricarica; al "Park Vascello" in via del vascello - 1 colonnina per 2 punti di ricarica; al "Park Caccia" in Via Antonio caccia - 2 colonnine per 4 punti di ricarica. ARC/com/EP

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Carburanti: Scoccimarro, super sconto prorogato fino al 28 febbraio

  • Concessioni balneari: Callari, serve immediata risposta del Governo

  • Migranti:Roberti, bene presa posizione Dipartimento pubblica sicurezza

  • Giorno Memoria: Rosolen, collaborazione con Israele per eventi Fvg

  • Salute: Riccardi, inaugurata nuova risonanza magnetica di San Daniele

  • Montagna: Riccardi-Zannier, 74 rotoballe per animali in difficoltà

Torna su
TriestePrima è in caricamento